Segre: capogruppo Lega Pescara,opposizione la strumentalizza

'Per lei lo Stato ha fatto tutto quello che doveva fare'

(ANSA) - PESCARA, 8 NOV - "E' evidente che c'è una strumentalizzazione di questa vicenda da parte dell'opposizione.
    E' stata trasformata in bagarre politica. E' stucchevole parlare di questo. Il tema è un po' più elevato: non parlerei di cittadinanze onorarie, ma lavorerei per combattere la violenza, le offese e le minacce". Così, a proposito della polemica sulla cittadinanza onoraria a Liliana Segre, il capogruppo della Lega al Comune di Pescara, Vincenzo D'Incecco, che ieri aveva sottolineato come "mancano i presupposti per dare la cittadinanza onoraria perché manca un legame con il nostro territorio".
    "Tutto quello che lo Stato doveva fare lo ha fatto - dice D'Incecco - Segre ha già ottenuto la massima onorificenza, è senatrice a vita, e nel momento in cui si è presentato un problema di sicurezza è stata messa sotto scorta. Magari ora lavoriamo per assicurare alla giustizia chi offende e minaccia, lei e non solo lei".
    "Concedere la cittadinanza onoraria per gli insulti e le minacce - afferma D'Incecco - è fuori luogo. Se, invece, il tema è concedere la cittadinanza per i torti subiti allora apriamo un dibattito, che, però, riguarda forse altri mille casi. Ci sarebbe un'immensa vastità di casi su cui ragionare".(ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere