Val Vibrata, Gdf scopre 18 lavoratori in nero in sei aziende

Alcune non rispettavano neanche le norme anti Covid

(ANSA) - TERAMO, 03 DIC - La Guardia di Finanza di Nereto (Teramo) ha scoperto 18 lavoratori in nero impiegati in sei aziende della Val Vibrata. Fra questi anche un soggetto che percepisce il reddito di cittadinanza: nei suoi confronti è scattata la segnalazione all'Inps. Nel corso degli stessi controlli le fiamme gialle hanno riscontrato come quattro aziende operanti nei comuni di Corropoli, Colonnella e Sant'Omero (Teramo), oltre a impiegare lavoratori in nero, non rispettavano le normative anti Covid. All'interno delle strutture, infatti, mancavano detergenti e apparecchi per il controllo della temperatura corporea e non erano stati organizzati spazi utili al mantenimento della distanza di sicurezza tra i lavoratori presenti. Per le imprese è scattata quindi la chiusura provvisoria per cinque giorni. Per tutte le società è stata inoltrata segnalazione all'Ispettorato territoriale del lavoro di Teramo per l'esecuzione del provvedimento di sospensione dell'attività e contestazione della relativa violazione amministrativa. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie