Abruzzo
  1. ANSA.it
  2. Abruzzo
  3. Vertenza La Panoramica, sindacati, tensione alle stelle

Vertenza La Panoramica, sindacati, tensione alle stelle

Attesi ancora 400.000 euro da Regione

(ANSA) - CHIETI, 16 LUG - I lavoratori de La Panoramica, società che gestisce il trasporto pubblico a Chieti, non hanno ancora ricevuto nulla dei 400.000 euro stanziati dalla Regione Abruzzo in seguito alle proteste seguite alla disdetta, a giugno 2020, del contratto aziendale. E non è stato ancora risolto il problema delle percorrenze nel ripristino delle corse. Lo denunciano le segreterie regionali di Filt Cgil con Franco Rolandi, Fit Cisl con Andrea Mascitti e Faisa Cisal con Luciani Lizzi che parlano di "tensione alle stelle".
    I 400.000 euro, destinati dalla Regione al Comune di Chieti da indirizzare al Trasporto Pubblico Locale, erano ripartiti, come stabilito con delibera comunale, fra pagamento degli oneri contrattuali in favore dei dipendenti per 250.000 euro, e 150.000 euro per il ripristino delle corse bis studenti. "Oggi 16 luglio, malgrado un incontro in Comune ove il sindaco Ferrara e l'assessore Rispoli spiegarono alla Società La Panoramica, dinanzi alle delegazioni di Filt Cgil, Fit Cisl e Faisa Cisal, ciò che per le organizzazioni sindacali, i lavoratori, la collettività teatina, e i sindaci di Teramo e L'Aquila, era già chiaro ed evidentemente ben scritto della delibera comunale, la situazione è ancora in fase di stallo. Auspichiamo una risoluzione immediata che possa ridare dignità a questo Servizio Pubblico, intesa anche come garanzia e fruibilità delle soste di un lavoro che ricordiamo essere riconosciuto usurante: agli atti c'è una richiesta di verifica percorrenze, inviata al Comune di Chieti il 30.12.2021, che, se regolarizzate nella necessaria riprogrammazione di esercizio per le corse da reinserire per effetto della delibera, chiuderebbe anche questa antica vertenza. A tutt'oggi - concludono - nessun segnale distensivo possiamo riportare a questi lavoratori che, aggrediti dall'erosione del loro salario proprio nel periodo più duro della fase pandemica (ricordiamo che la società negò persino l'anticipo della cassa integrazione con ritardi di erogazione di anche 6 mesi), nonostante una Legge Regionale ed una Delibera Comunale, sono ancora ostaggio di una situazione che ha dell'inverosimile". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie