Covid, Pettinari 'emergenza su Sanità già disastrata'

"Paghiamo tagli sui piccoli ospedali".

(ANSA) - PESCARA, 05 DIC - "Dopo aver anticipato, come dice il presidente Marsilio, la zona rossa, oggi tutte le Regioni ne sono uscite, tranne l'Abruzzo. Anche le associazioni di categoria dicono che questo mancato allineamento è colpa solo di Regione Abruzzo e quindi c'è una precisa responsabilità politica, perché non sono stati in grado di pianificare, programmare e organizzare. Il Covid è piombato su una Sanità già distrutta". Così il vice presidente del Consiglio regionale d'Abruzzo Domenico Pettinari (M5s) in conferenza stampa. "Non è tanto il problema del Covid e dell'emergenza sanitaria, ma una Sanità depotenziata e declassata che si è trovata di fronte a una bomba. Oggi siamo di fronte a problemi sui vaccini, problemi per i posti letto e ospedali ingolfati. Sono stati fatti tagli sopratutto ai piccoli ospedali che riversano pazienti negli ospedali più grandi e devono fare i conti con problemi grandi anche per mancanza di medici e infermieri. Tutte cose che denuncio da anni". "Mi auguro che questa situazione possa migliorare, ma oggi i cittadini e le imprese con gli esercenti stanno pagando le conseguenze di questa situazione". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie