'Trabocchi line', 20 corse al giorno per raggiungere spiagge

Febbo e D'Annuntiis presentano iniziativa con Trenitalia

(ANSA) - PESCARA, 09 LUG - Per l'apertura ufficiale della 'Via Verde della Costa dei Trabocchi', la pista ciclopedonale da Francavilla al Mare a San Salvo affacciata sul mare, occorrerà aspettare il 2021, ma probabilmente entro fine estate se ne potrà inaugurare qualche porzione. Lo ha detto l'assessore al Turismo della Regione Abruzzo, Mauro Febbo, presentando intanto, oggi a Pescara, la 'Trabocchi line', nuova idea di viaggio di Trenitalia Abruzzo (Gruppo FS Italiane) e Regione, che è committente e finanziatrice dei servizi ferroviari regionali.
    Circa 5 milioni di euro sono a disposizione della Regione per aggiornare tecnologicamente i treni e aumentare lo spazio per le biciclette da trasportare in carrozza, il tutto per consentire di raggiungere comodamente le spiagge della Costa dei Trabocchi a San Vito Chietino, Fossacesia, a Ortona, nella Riserva Naturale di Punta Aderci e sui promontori di Punta di Acquabella e Punta Ferruccio.
    Ogni giorno, fino al 13 settembre, con Trabocchi Line fino a 20 corse giornaliere di andata e ritorno che collegano le tre stazioni di Pescara (Centrale, Porta Nuova e Tribunale) a quelle di questo suggestivo tratto della costa adriatica abruzzese. "Il percorso è già frequentato, abbiamo il problema di parcheggi che non ci sono e questa iniziativa lo risolve per il momento. La pista non è ancora aperta e non si dovrebbero percorrere i tratti non completati" ha aggiunto Febbo.
    "Trabocchi Line" è stata presentata a Pescara, nella sede del Consiglio regionale d'Abruzzo, insieme al sottosegretario alla Presidenza della Giunta regionale, Umberto D'Annuntiis, e al direttore regionale di Trenitalia, Marco Trotta. D'Annuntiis ha parlato di "ulteriore iniziativa che, grazie alla sinergia con Trenitalia, favorisce una perfetta fruizione di un tratto di costa estremamente suggestivo che va da Pescara a San Salvo e che arriva fino in Molise, a Termoli. Sui treni, che saranno adeguatamente attrezzati, si potranno trasportare le biciclette.
    Si potrà decidere di scendere in una qualsiasi stazione per godere delle bellezze naturalistiche e delle prelibatezze enogastronomiche".
    "Si tratta - ha dichiarato Febbo - di una scelta perfettamente in linea con il programma di sviluppo turistico della Regione che ci vede puntare sul turismo lento e su quello green, totalmente sostenibile a livello ambientale. Questa scelta si coniuga sia con il progetto 'mob', lanciato nel 2019, che consisteva nella promozione dell'intermodalità treno-bici-bus, sia con la strategia in grado di trasformare il trabocco in uno degli elementi maggiormente caratterizzanti il brand Abruzzo".
    Grazie alle fermate intermedie a Francavilla al Mare, Tollo, Ortona, S. Vito Chietino, Fossacesia, Casalbordino, Porto di Vasto e Vasto San Salvo per arrivare fino a Termoli - si può scegliere di raggiungere le spiagge e sconfinare nei percorsi naturalistici di Punta Aderci o godersi, a piedi o in bici, il panorama da alcuni dei pochi tratti percorribili della Via Verde dei Trabocchi. Gli orari di Trabocchi Line sono sui sistemi di vendita Trenitalia: da Pescara fino a Vasto (Chieti) e Termoli (Campoasso) con 20 collegamenti nei giorni feriali (dalle 5,05) e 16 nei giorni festivi (dalle 7,05). Poco meno di un'ora il tempo di viaggio per raggiungere Vasto da Pescara.
    Trabocchi Line è una delle tessere del mosaico che Trenitalia ha predisposto per la stagione estiva, sotto l'hashtag #riparTIAMOitalia, proponendo il treno come soluzione più comoda, affidabile e vantaggiosa per raggiungere le mete turistiche. Proprio una splendida immagine dei Trabocchi è la copertina del numero di luglio de 'La Freccia', il magazine mensile di FS Italiane. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie