Storia di Maila, disabilità come valore

La testimonianza in un libro della madre, Nila Ricciardi

(ANSA) - CATANZARO, 19 DIC - "Una storia vissuta con sofferenza e amore, ma nella vita, davanti alle difficoltà, non bisogna mai perdere la speranza". Sono parole di Maila, 16 anni, costretta su una sedia a rotelle, durante la presentazione a Catanzaro del libro "Imprevedibile mistero. La persona oltre la disabilità" scritto dalla madre, Nila Ricciardi. Un racconto di profonda intensità emotiva in cui la disabilità, sia per chi é costretta a viverla in prima persona che per chi deve affrontarne quotidianamente le conseguenze in termini di assistenza e difficoltà, diventa un valore ed un esempio per chi vive situazioni analoghe. Nila, insieme al marito Francesco ed alla seconda figlia undicenne, Marina, ha circondato Maila di un amore immenso e commovente, sostenuta da una solidarietà vastissima e dall'assistenza non soltanto spirituale di Don Massimo Cardamone, già parroco della Chiesa del Carmine. Alla presentazione del libro hanno preso parte l'arcivescovo, mons.
    Vincenzo Bertolone, ed i medici che hanno in cura Maila.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere



        Modifica consenso Cookie