COVID: il punto in Calabria

Cresce contagio nel vibonese.In Calabria 194 positivi, 3 vittime

(ANSA) - CATANZARO, 25 FEB - Un forte incremento di positivi al Covid 19 si è registrato nella provincia di Vibo Valentia nella settimana dal 17 al 23 febbraio. E' quanto rileva la Fondazione Gimbe che parla di un incremento di oltre il 20% rispetto alla settimana precedente. Nelle ultime 24 i nuovi positivi nel vibonese sono stati 39, contro i 46 di Cosenza, i 15 di Catanzaro, i 16 di Crotone ed i 72 di Reggio Calabria.
    Nella stessa settimana, inoltre, secondo Fondazione Gimbe in Calabria risulta in peggioramento l'indicatore relativo alle "Persone testate per 100.000 abitanti" rispetto alla settimana precedente. Sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica e terapia intensiva occupati da pazienti Covid-19. Dati confermati dal bollettino odierno che, per le ultime 24 ore, parla di un calo di 2 ricoverati in terapia intensiva (17) e un aumento di 6 in area medica che complessivamente sono 186.
    Oggi i nuovi positivi in Calabria sono 194 (contro i 278 di ieri) con un numero equivalente di tamponi effettuati. Stabili (3) i decessi con il totale che arriva a 674. I nuovi guariti sono 226 (30.484 il totale).
    Riguardo alla percentuale di popolazione che ha completato il ciclo vaccinale, per Fondazione Gimbe questa è dell'1,78% contro una media nazionale del 2,25%. La percentuale di over 80 che ha completato il ciclo vaccinale è dello 0,9% contro la media italiana del 2,9%. Secondo i dati dell'Agenzia italiana del farmaco, aggiornati alle 15.07, gli over 80 che hanno ricevuto il vaccino sono 3.960; 148 gli appartenenti alle forze armate; 155 il personale scolastico; 60.193 gli operatori sanitari e socio sanitari; 17.424 gli operatori non sanitari; 5.867 gli ospiti delle strutture residenziali.
    E riguardo alla vaccinazione degli over 80 è polemica a Reggio Calabria sulle modalità di affluenza al centro vaccinale allestito dall'Asp a palazzo Campanella, sede del Consiglio regionale. Anche stamani, infatti, assembramenti di anziani, alcuni anche disabili, in attesa del vaccino. Nonostante le transenne fornite dal Comune ed il presidio della Polizia locale, l'alta affluenza sta creando situazioni di disagio, ma ancor più di rischio contagio. Stamani sono intervenuti anche i carabinieri. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030



      Modifica consenso Cookie