Cosenza, sempre più casa delle imprese

Algieri:obiettivo migliorare territorio creando modello positivo

Redazione ANSA COSENZA

(ANSA) - COSENZA, 31 DIC - "Una Pubblica Amministrazione virtuosa che punta al miglioramento continuo. La Camera di Commercio di Cosenza ha lavorato quotidianamente, anche quest'anno, confrontandosi con sé stessa prima che con gli altri, per offrire alle imprese del territorio servizi di qualità sempre crescente". E' quanto riporta un comunicato dell'ente camerale.
    "Un ente - è detto nel comunicato - che conosce bene cosa significa fare impresa, gli sforzi, i sacrifici, le energie che quotidianamente richiede e che è consapevole di quanto le imprenditrici e gli imprenditori hanno fatto e continuano a fare, con il loro lavoro quotidiano, per tutti noi e per il nostro territorio. È per questo che la Camera di Commercio sta facendo quanto più possibile per star loro vicino, impegnandosi per dare sempre più risorse e più strumenti, riuscendo a generare valore economico sul territorio per oltre 45 milioni di euro negli ultimi cinque anni e prevedendo un impatto che si stima in circa 11 milioni di euro per il 2020. Quello dell'ente Camerale cosentino è un bilancio che ha creato valore, secondo la valutazione fatta da SDA Bocconi, che proprio per questo motivo ha invitato il presidente Klaus Algieri, riconfermatosi quest'anno alla guida dell'ente, ad intervenire nell'ambito del Netcap, Network Conti;Controlli nelle Amministrazioni Pubbliche, quale testimone di esperienze distintive e di successo. Accanto agli interventi diretti alle imprese, spiccano i record segnati dal Registro delle imprese, con il 99% delle pratiche lavorate in meno di 5 giorni dal ricevimento, i numerosi bandi pubblicati dall'ente, che hanno finanziato più di 1.000 imprese nel quinquennio, i servizi innovativi forniti a più di 2.000 contatti dal Punto Impresa Digitale, l'impegno nei percorsi di Alternanza Scuola Lavoro, con oltre 650 soggetti registrati e disponibili ad ospitare 6.376 studenti, l'affiancamento alle StartUp nel momento della loro costituzione, con il servizio di Assistenza Qualificata alle Imprese e, non ultimo, anche l'attenzione rivolta ai fornitori dell'ente, con una riduzione dei ritardi nei pagamenti da 17,61 giorni a 5,92 giorni rispetto alle scadenze indicate nei documenti d'acquisto. Una contrazione di oltre 2/3 ma con l'obiettivo di azzerare al più presto ogni ritardo".
    "Una Camera di Commercio - riporta ancora il comunicato - che vuole essere sempre di più la Casa delle imprese. Un luogo in cui recarsi non solo per richiedere servizi ma anche per trovare sostegno e portare proposte, un ente trasparente e accessibile.
    Sono più di 22.000 gli utenti che nel corso dell'anno hanno visitato gli uffici della Camera e circa 60.000 gli accessi registrati sul sito web dell'ente, senza contare l'attività di comunicazione realizzata grazie ai profili attivi sui social network istituzionali, arrivati a superare negli ultimi cinque anni i 2 milioni di contatti e le 300mila interazioni. Sono più di 40 gli eventi di divulgazione, formazione e ascolto organizzati dalla Camera di Commercio di Cosenza nel corso dell'anno. Dal Parlamento delle imprese, che ha visto l'intervento di personaggi di spicco come Angelo Buscema, Presidente della Corte dei Conti e Giuseppe De Rita, Presidente del Censis, alla presentazione del Bilancio di Mandato, in cui il Presidente Algieri ha presentato alle imprese cosentine l'attività portata avanti negli ultimi cinque anni nella massima trasparenza. Dal Premio Imprese Storiche, che ha conferito a 31 imprese il giusto riconoscimento per la dedizione che ha consentito loro di attraversare il tempo con successo, al Premio Giornalistico Internazionale Terre di Calabria, istituito per invogliare a raccontare un'immagine positiva della Regione e la cui seconda edizione è stata presentata all'Associazione Stampa estera in Italia e, da ultimo, i Premi 'Cosenza in obiettivo' e 'Ritratto di un'economia d'autore', concorsi nati per rappresentare al meglio le eccellenze artistico- culturali-ambientali e il sistema economico-produttivo di qualità della provincia".
    "Dalla Formazione dedicata alle imprese - è detto ancora nel comunicato - a quella destinata agli operatori della pubblica amministrazione, invitati spesso a partecipare gratuitamente alle iniziative organizzate dall'ente con docenti di rilievo nazionale. L'impegno è quello di continuare in questa direzione, produrre una scuola di pensiero, un capitale intellettuale il cui punto di partenza sia rappresentato da un esempio, da un modello riconosciuto di riferimento, in un processo di innovazione che sia rilevante per le imprese del territorio e, quindi, per lo sviluppo economico della provincia di Cosenza, della Calabria e del Sud Italia. Con #OpenCameraCosenza, l'hashtag coniato dal Presidente Algieri nel precedente mandato, la Camera di Commercio di Cosenza ha dato vita ad un "Nuovo modo di fare le cose". Una spinta innovativa che, rompendo gli schemi e cambiando radicalmente il modo di pensare e di fare, ha portato all'ente il riconoscimento dell'Ocse, l'Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, e il prestigioso premio Aif - Adriano Olivetti".
    "Grazie all'impulso di #OpenCameraCosenza - afferma il presidente Algieri - oggi l'ente camerale cosentino è una realtà che è cresciuta e che rappresenta un esempio di buona amministrazione riconosciuto a livello nazionale, un vero e proprio #ModelloCameraCosenza, insomma, che nasce dalla convinzione che cambiare in meglio sia possibile, se si ha una visione del futuro ben precisa. Questo è quello che vogliamo fare: cambiare in meglio il nostro territorio creando un modello positivo che alimenti una scuola di pensiero nuova, capace di trovare in sé stessa la sua forza e di migliorare anche quello che troppo spesso viene più facile pensare non si possa cambiare".(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie