Morì in gara moto clandestina, arresti

Coinvolti centauro e cognato vittima. Spettatori girarono video

(ANSA) - NAPOLI, 7 DIC - Morì in un grave incidente stradale a bordo della sua moto di grossa cilindrata mentre gareggiava in pieno centro di Casavatore (Napoli) con un altro centauro. Un video ripreso dagli improvvisati spettatori, che riprendeva l'incidente, divenne anche virale su internet, aiutando poi molto gli investigatori nel corso delle successive indagini.
    Cinque mesi dopo il fatto, i carabinieri della stazione di Casavatore hanno arrestato e condotto in carcere, su ordine del Gip del Tribunale di Napoli Nord, il motociclista che corse con la vittima.
    Si tratta di un 48enne, per il quale la Procura di Napoli Nord che ha coordinato le indagini, ha ipotizzato, tra le prime volte in Italia, il reato di divieto di gareggiare in velocità con veicoli a motore, nell'ipotesi aggravata dalla morte di una persona derivata dalla competizione; agli arresti domiciliari è invece finito, per il reato di favoreggiamento personale, un secondo indagato, un ragazzo di 18 anni cognato della vittima che avrebbe pianificato la gara.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030



    Modifica consenso Cookie