Lavoro Napoli: ecco carta diritti riders

2000 quelli attivi in città. de Magistris, cosi' li tuteliamo

(ANSA) - NAPOLI, 17 GEN - Il Comune di Napoli scende in campo al fianco dei riders e presenta la 'Carta dei diritti dei riders e dei lavoratori della Gig economy'. Il documento punta a migliorare le condizioni di lavoro di questi e di altri lavoratori la cui collaborazione è gestita da piattaforme digitali ''promuovendo un'occupazione più sicura e dignitosa''. ''Ancora una volta Napoli è città dei diritti - ha detto il sindaco de Magistris - vogliamo essere in prima linea per costruire diritti per le nuove forme di lavoro, ben ricompensato, sicuro e senza discriminazioni''. Il documento, in 14 articoli, fissa standard minimi di tutela da applicare a tutti i lavoratori e collaboratori che operano sul territorio cittadino. Secondo i numeri forniti da Antonio Prisco, dell'Union Riders Napoli, in città ci sono circa 2mila riders di cui 50 aderenti all'organizzazione. ''Questa Carta per noi è importante - ha affermato - perché pone l'accento sul fatto che siamo di fronte a un lavoro che non deve essere sfruttamento''.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere



      Modifica consenso Cookie