Alta pressione e poche piogge, favoriti alti livelli smog

Metereologi, "possibile cambiamento tra il 18 e 20 gennaio"

Redazione ANSA ROMA

Prosegue la lunga fase di stasi meteorologica anche in questo secondo weekend di gennaio. Il vasto campo di alta pressione, probabilmente ancora per un'altra settimana, stazionerà tra l'Europa centrale e l'Italia centro-settentrionale favorendo l'assenza di piogge o nevicate, alti livelli di smog nelle grandi città, nebbie e gelate in Pianura Padana. Sono le previsioni di Meteo Expert, che presumono "un cambiamento più significativo della circolazione atmosferica tra il 18 e il 20 gennaio, una tendenza a lungo termine ancora tutta da verificare".

"Domenica al Nord, su Toscana, Umbria, Lazio il tempo sarà soleggiato, ma con la presenza di nebbie sulla Valle Padana centrale in successivo diradamento eccetto tra bassa Lombardia ed Emilia, dove - spiegano i metereologi - potranno persistere anche nelle ore centrali del giorno. Nuvolosità irregolare nel resto del Paese, localmente più densa al Sud. Massime per lo più stazionarie o in lieve flessione". Lunedì, aggiungono gli esperti, il cielo sarà "irregolarmente nuvoloso al Sud e sulla Sicilia con possibilità di isolate piogge su Puglia centro-meridionale e sui settori ionici di Calabria e Sicilia.

Nel resto del Paese il tempo sarà stabile, salvo nubi un po' più compatte a ridosso della Liguria dove in serata sarà possibile anche qualche debole precipitazione. Temperature massime in diminuzione al Nord specialmente nelle aree più nebbiose, ancora possibili deboli gelate tra la notte e il primo mattino".

Martedì, infine, è prevista "residua variabilità all'estremo Sud, cielo grigio e in gran parte nuvoloso in Liguria, Pianura Padana, alto Adriatico e nord della Toscana. Nebbie o foschie anche persistenti e localmente fitte saranno sulla pianura padana centro-orientale e lungo le coste di Emilia Veneto e Friuli Venezia Giulia. Nel resto d'Italia giornata soleggiata con cieli sereni o poco nuvolosi. Temperature senza variazioni di rilievo con ancora deboli gelate al primo mattino al Nord", conclude Meteo Expert. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie