Spreco alimentare, premiato progetto Rimpiattino

Riconoscimento alla Fipe. Evitati rifiuti di 15mila pasti

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA - Premiato a Roma il progetto Rimpiattino della Federazione italiana dei pubblici esercizi (Fipe) contro lo spreco alimentare. Il riconoscimento è stato assegnato oggi presso il ministero dell'Ambiente, nell'ambito della 7/a edizione del premio Vivere a Spreco Zero. Rimpiattino è stato ritenuto il migliore nella categoria "Imprese". Al progetto la Fipe - si legge in una nota - ha cominciato a lavorare in seguito all'entrata in vigore della legge 166, la prima sullo spreco alimentare, che ha visto come prima firmataria la parlamentare Maria Chiara Gadda. "La battaglia contro lo spreco alimentare - commenta il consigliere della Federazione italiana dei pubblici esercizi Rodolfo Citterio - è prima di tutto culturale e gli oltre 110 mila ristoratori italiani sono pronti a diventare dei formidabili educatori sul territorio". "Grazie al progetto Rimpiattino, realizzato insieme a Comieco, siamo riusciti - aggiunge - a evitare che la quantità di cibo di circa 15 mila pasti ordinati e non consumati venisse gettata tra i rifiuti, come purtroppo accade troppo spesso". "Essere stati premiati - conclude Citterio - da un'eccellenza quale è l'associazione Last Minute Market, la prima a sollevare in Italia il problema dello spreco alimentare, è per noi motivo di grande orgoglio e ci spinge a diffondere in maniera sempre più capillare il Rimpiattino. Nel corso dell'anno abbiamo distribuito 35 mila rimpiattini in 875 ristoranti di 22 città e la risposta dei clienti è stata straordinaria".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie