Saman: il cugino indagato è stato estradato in Italia

Nomanhulaq atterrato a Bologna e portato in carcere a Reggio E.

Redazione ANSA REGGIO EMILIA

(ANSA) - REGGIO EMILIA, 22 MAR - È arrivato all'aeroporto 'Marconi' di Bologna, dov'è stato consegnato alle autorità italiane, il 35enne pachistano Nomanhulaq Nomanhulaq, cugino di Saman Abbas e indagato per il presunto omicidio e occultamento del cadavere della giovane scomparsa il 30 aprile scorso da Novellara, in provincia di Reggio Emilia. L'uomo era stato rintracciato e arrestato a Barcellona il 14 febbraio scorso dopo una latitanza di quasi dieci mesi.
    Dopo l'ok all'estradizione dato dalla corte di giustizia spagnola nelle settimane scorse, oggi è stato accompagnato dalle forze dell'ordine catalane all'aeroporto internazionale dove ad accoglierlo c'erano gli uomini dei servizi di cooperazione internazionale della polizia criminale del ministero dell'Interno che hanno volato con lui con destinazione Italia.
    Una volta atterrato, i carabinieri del nucleo investigativo di Reggio Emilia lo hanno poi preso in consegna per accompagnarlo nel carcere reggiano, dove, venerdì, sarà interrogato dalla procura. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA