Via Francigena per rinascere, progetto per minori in prova

140 km per 3 ragazzi, partecipa Presidente Tribunale Minori di Roma

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 13 NOV - Sette giorni in cammino sulla via Francigena. E' il progetto pilota in Italia, realizzato dalla onlus 'Setting in Cammino', che ha coinvolto tre ragazzi provenienti da altrettante comunità del Lazio nell'ambito di un percorso di 'messa alla prova' per giovani con procedimenti penali pendenti presso il Tribunale per i minorenni di Roma. Per una settimana i giovani hanno camminato per 140 chilometri sulla via Francigena: da Bolsena al centro di Roma accompagnati da due operatori con alta formazione. Un modo per superare i nodi del passato, riflettere e guardare al futuro. Il progetto è stato sviluppato in collaborazione con il Ministero della Giustizia, il Tribunale dei Minorenni, Università Roma Tre, Regione Lazio, Confraternita di San Jacopo di Compostela e Inventare Percorsi Onlus e si è svolto dal 4 al 10 ottobre scorso. Al termine dei sette giorni, "la presidente del tribunale per i minorenni di Roma ha fatto un pezzo di tragitto insieme ai tre ragazzi, da Monte Mario fino al centro cittadino, è stato un gesto simbolico importante per loro - racconta all'ANSA il presidente della onlus 'Setting in Cammino', Luca Ansini -. Infine l'università Roma Tre si è occupata di fare una valutazione del progetto: ne è emerso un impatto molto forte sui giovani".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA