Legale preside Roma, 'vittima di una caccia alle streghe'

'Lapidata a parole, negata privacy'

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 01 APR - "In alcuni paesi le donne si lapidano con le pietre nel 2022 in Italia si lapidano a parole sui giornali. Pubblicare nome, cognome, professione, foto e audio in assenza di reato e ancor prima di qualsiasi ricerca della verità non è diritto di cronaca ma negazione totale alla privacy e negazione dei diritti fondamentali per un essere umano donna o uomo che sia. In questo caso la dott.ssa Quaresima è stata oggetto di una caccia alle streghe come forse nel più buio Medioevo poteva accadere". Lo rende noto lo studio legale Tomassetti, nella persona del legale della preside del liceo romano, Alessandro Tomassetti. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA