• Aste Bolaffi, il Novecento all'asta nella settimana dell'arte
ANSAcom

Aste Bolaffi, il Novecento all'asta nella settimana dell'arte

Manifesti, foto, design e arte moderna all'incanto a Torino

ANSAcom

TORINO - Oggetti d'arte e di design, fotografie e poster d'autore, grandi nomi dell'arte moderna sono protagonisti della terza asta di Arti del Novecento, in programma da Aste Bolaffi martedì 6 novembre alle 14:30 in via Cavour 17 a Torino. Un appuntamento da non perdere per i tanti collezionisti che frequenteranno la città della Mole nella settimana dell'arte.
Tra i pezzi forti del catalogo, spicca una composizione in tecnica mista di Joan Mirò con dedica autografa del maestro catalano per il collega giapponese Isami Hishida. L'opera, autenticata dall'Adom di Parigi, ha una stima di 40-60 mila euro. Esponente dell'aeropittura, quella declinazione del Futurismo che manifesta l'entusiasmo per la dinamicità del volo, Osvaldo Peruzzi è presente in asta con "Splendore geometrico aeroterrestre". Il dipinto su compensato, di grandi dimensioni, è un inno alla verticalità: raffigura un grattacielo e la sagoma di un aereo (stima 15 - 20 mila euro). Della stessa corrente pittorica fa parte Fillia, di cui va all'incanto ' (anche questo stimato 15-20 mila euro). Sempre di epoca futurista è la 'Natura morta' di Gino Severini (2-3 mila euro) e una composizione su carta di Fortunato Depero (4-6 mila).
Inoltre, si sottolinea la presenza in asta di 'Studi per bagnante' di Marino Marini, del 1942, stimato 25-30 mila euro, e 'Immagine del tempo' di Emilio Vedova, stimato tra i 15 e i 20 mila euro. Tra le opere più recenti figura "Assioma - Metro come misura adesso", un'incisione su bakelite a firma di Vincenzo Agnetti del 1969 (12-15 mila euro), un collage di Mimmo Rotella dell''87 (10 - 15 mila euro) e 'Cangiante viola' di Giulio Turcato, quadro del '95 quotato 6 - 8 mila euro. "Sono pezzi contemporanei, molto ambiti dai collezionisti e in voga in questo momento", spiegano gli esperti di Arti del Novecento di Aste Bolaffi. La fotografia annovera autori e soggetti noti: i celebri nudi degli anni Trenta di Roberto Beccarini, Frida Kahlo ritratta da Leo Matiz, Pablo Picasso da Michel Sima e Robert Doisneau, perfino Annie Liebovitz fotografata con Jerry Hall da Andy Warhol. E poi la San Francisco di Phil Palmer, la Dolce Vita di Tazio Secchiaroli, i Pretini di Mario Giacomelli, ancora ritratti di Salvador Dalì, Alain Delon, Robert De Niro e Marilyn Monroe, tra cui spicca un iconico scatto di Bert Stern (15-20 mila). Le fotografie sono state selezionate con il supporto scientifico di CAMERA - Centro Italiano per la Fotografia.
Dalla collezione del critico d'arte Janus proviene una selezione di opere di Man Ray. Fotografie inedite, disegni, opere grafiche, manoscritti e taccuini autografi donati dall'autore surrealista all'amico e sodale, che nel 1981 ne pubblicò tutti gli scritti. Di grande appeal anche il capitolo dedicato al design, che vede all'incanto un nutrito nucleo di disegni, quadri e oggetti di Gio Ponti e un arazzo di Ettore Sottsass del 1989 realizzato in soli tre esemplari (stima 2 - 3 mila euro). Il gruppo di designer fondato dall'architetto a Milano nell''81, Memphis, e la sua continuazione Meta Memphis sono rappresentati da un'interessante collezione privata torinese che include specchiere, stoviglie, mobili e oggetti ornamentali.
"Il design - era la filosofia di Sottsass nel 1990 - non è altro che metafora figurata dell'esistenza, forma figurata dei fondali, dei terreni, delle stanze, degli strumenti, degli abiti, dei gesti e poi dei sogni, delle aspirazioni, delle consapevolezze e delle ignoranze che cerchiamo di dibattere con noi stessi e con gli altri". Tra i nomi più rappresentativi dell'arte grafica, Mario Schifano è presente con alcune tele degli anni Ottanta e Novanta, con stime dai 5 ai 10 mila euro. La sezione di poster presenta un ensemble inedito nel suo genere: tre manifesti della Rinascente, tra cui il primo in assoluto realizzato in occasione dell'inaugurazione, nel 1917. "Non è mai successo di trovarli insieme all'asta", garantisce Aste Bolaffi. Ideati dalla matita di Marcello Dudovich e di Achille Luciano Mauzan, hanno un valore che va dai 5-7 agli 8-10 mila euro.

In collaborazione con:
Bolaffi

Archiviato in

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: