Auto: 30 anni fa Uno, Tipo e Panda le più ricercate

Classifica per trentennale caduta muro Berlino

Redazione ANSA

La Uno, la Tipo e la Panda. Erano queste le auto - tutte Fiat - più guidate trent'anni fa. A renderlo noto, sulla base dei dati relativi alle immatricolazioni del 1989, è il portale di configurazione auto DriveK che, in occasione del trentennale della caduta del muro di Berlino, ha stilato una classifica delle più guidate trent'anni fa, paragonandole con le più richieste (online) nell'anno in corso. Nel dettaglio, nel novembre 1989 sui giornali teneva banco la bagarre sulla benzina verde, che molti ritenevano addirittura più inquinante della benzina con il piombo, e soltanto il 9,3% del mercato era riservato a vetture diesel, che si sarebbero affermate nei decenni successivi. Trent'anni dopo, il tema della sostenibilità e dell'alimentazione è ancora all'ordine del giorno. Ebbene, con una contrazione superiore al 30%, oggi le auto più richieste sul web consumano in media 5,5 l/100km, a fronte degli 8 l/100km medi per quelle più immatricolate nel 1989.

Guardando alla classifica, allora come adesso è una Citroën ad aggiudicarsi il titolo di auto più ecologica: la Citroën AX, la tredicesima auto più acquistata nel 1989, ha passato il testimone alla Citroën C3 che, oltretutto, è anche la più richiesta sul web oggi. Nel novembre 1989 divenne obbligatorio produrre auto con le cinture di sicurezza e per la prima volta fu necessario utilizzare i seggiolini per portare in auto i bambini. Con gli anni insieme alla sicurezza è cresciuta però anche la velocità massima: mediamente, dal 1989 ad oggi l'auto che gli italiani cercano è diventata il 16% più veloce; tra le 20 auto più richieste nel 2019, sul fronte della velocità massima, è la Volkswagen Golf a portare la lancetta del tachimetro più in alto, con un massimo di 216 km/h. Non molto di più della Alfa Romeo 164 del 1989, che in realtà già allora toccava picchi di 210 km/h, con performance ben superiori alle altre auto più vendute in quell'anno. Se trent'anni fa quasi 6 auto immatricolate su 10 erano italiane (58,04%) - il 53% delle prime 20 in classifica - e gli operatori della distribuzione festeggiavano una crescita del numero di immatricolazioni che sembrava inarrestabile (+11,4% rispetto all'anno precedente), la situazione oggi è ben diversa: sono solamente 5 le auto italiane che figurano tra le prime 20 più richieste sul web, tra cui si posizionano meglio la Fiat Panda e la Fiat 500X, al terzo e decimo posto in classifica. L'accessibilità economica delle auto italiane rese alcuni modelli un successo tale da renderli icone di quell'epoca. La popolare Fiat Uno (che nell'89 rappresentava da sola il 15,6% delle auto immatricolate) è legata ai ricordi di tantissimi italiani, così come la Fiat 126: destinata ad andare fuori produzione soltanto due anni dopo, era la più economica tra le 20 auto più acquistate ed era disponibile per sole 6.822.000 Lire. Siamo lontani dalla somma necessaria per comprare la meno costosa tra le auto più richieste oggi, la Dacia Sandero, il cui prezzo di listino parte da 7.600 euro.

Nella top ten delle più richieste dell'89, alle spalle di Uno, Tipo e Panda, la Lancia Autobianchi Y10, la Vw Golf, la Renault R5, Peugeot 205 e a seguire Alfa 33, Citroen AX e Opel Kadett. Nella top ten del 2019 invece sul podio Citroen C3, Dacia Duster e Fiat Panda. Seguono Dacia Sandero, Hyundai Tucson, Peugeot 3008, Vw Polo, Kia Stonic, Renault Clio e Fiat 500X.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie