E' una Fiat Coupé del 2000 la migliore sportiva ‘Youngtimer

Giudici, auto in perfetto ordine segnale cultura automobilistica

Redazione ANSA ROMA

Non solo bellezze d'antan, ad Auto e Moto d'Epoca di Padova giornata da protagonista anche per le 'youngtimer', auto tra i 20 e i 30 anni con un futuro valore collezionistico. Sono stati oltre un'ottantina gli esemplari di vetture "giovani anziane" arrivate da tutta Italia nella cittadina veneta per partecipare alla quarta edizione del raduno nazionale Youngtimer, organizzato dall'omonima rivista della Domus.

Si è trattato di un vero e proprio tributo a vetture che hanno lasciato un segno nel cuore degli automobilisti degli anni Ottanta e Novanta e che ora stanno ritrovando appeal grazie al crescente interesse per gli esemplari pre-collezionistici. Sono stati più di 80 gli esemplari iscritti che fin dal primo mattino si sono schierati lungo il tratto centrale di Via Tommaseo, per l'occasione chiuso al traffico. La passerella era riservata alle macchine immatricolate dopo il primo gennaio 1980. A colpire la giuria le perfette condizioni delle vetture tutte caratterizzate da pezzi originali, attentamente conservati, a conferma dell'interesse e della cultura dei più giovani verso l'intero segmento. Tra tutte le partecipanti è emersa una Fiat Coupé 1.8 16v del 2000, vettura che ai tempi faceva battere forte il cuore ai ragazzi, vincitrice del premio "La Miglior sportiva". A ritirare il riconoscimento la giovanissima Alice Maccolini, giunta a Padova dalla provincia di Ravenna e fiera attuale proprietaria della vettura. Nella motivazione si legge: "eccezionalmente conservata, si distingueva per la cura nella presentazione e soprattutto perché metteva in luce l'enorme passione della sua proprietaria". Per la categoria "La più anziana meglio conservata" ha vinto una Lancia Beta Trevi 2.0 del 1982 mentre tra le juniores il Premio "La più giovane originale" è andato ad una Abarth 695 biposto. Una Porsche 996 Carrera 2 Cabrio del 2000 è stata eletta "La scoperta più bella". Con un viaggio Bari Padova la vincitrice del Premio "Quella che arriva da più lontano" è stata una Toyota Celica GTfour del 1991. Una Passat Variant GL 1.6 Highland è stata eletta "La famigliare più in forma".

Il 4° raduno Youngtimer ha confermato, ancora una volta quanto sia alto l'interesse per questo tipo di vetture. E, soprattutto, quanto la passione possa essere trasversale e abbattere qualsiasi tipo di barriera sociale: all'evento presente anche una ammiratissima Fiat Panda prima serie, in perfette condizioni.

"Rarità, sportive immacolate, vetture popolari tenute con religione: ancora una volta il raduno Youngtimer a Padova ha dimostrato quanta passione ci sia, anche da parte di un pubblico molto giovane, verso queste auto recenti, che alimenteranno l'alto collezionismo di domani - ha commentato David Giudici direttore di Ruoteclassiche e Youngtimer -. Non è stato facile scegliere le vincitrici tra le oltre 80 automobili radunate per l'occasione dato anche il loro elevato livello qualitativo: un segnale importante pensando alla cultura collezionistica, che ci deve incoraggiare a conservare anche auto oggi di basso valore economico, ma alto significato storico".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA