Team del reparto corse PoliMi crea prototipo elettrico

Ogni anno il team mette a punto un prototipo con cui corre in formula Sae

Redazione ANSA MILANO

Ha deciso di passare da un motore a combustione a un motore completamente elettrico il Dynamis PRC  del reparto corse del Politecnico di Milano. Gestito completamente dagli studenti (un centinaio), ogni anno il team mette a punto un prototipo con cui corre nei circuiti di tutto il mondo in formula Sae (quella appunto riservata agli studenti). Quest'anno la monoposto viene completamente riprogettata per poter gareggiare nella Classe 1E della Formula Student, riservata esclusivamente alle vetture elettriche. "L'obiettivo quest'anno non è solo vincere - ha sottolineato il team leader Francesco Di Lucia -, ma realizzare un prodotto completo ed efficiente che sia in grado di competere con le Università che già da anni si sono dedicate all'elettrico".

    Ogni gara si disputa in un Paese diverso ed è divisa in due sessioni, una statica e una dinamica, che a loro volta sono costituite da più prove. L'evento statico consiste in una valutazione del Design, in cui conta esclusivamente l'aspetto tecnico della vettura, in un Cost Report, dove si considera l'aspetto economico e infine in una prova denominata Business Plan, dove si valuta la capacità di realizzare una strategia di marketing completa riguardo alla macchina. Gli eventi dinamici invece consistono nel testare direttamente in pista la vettura da diversi punti di vista come accelerazione e efficienza.
    Per questo, il Politecnico mette a disposizione un budget iniziale a cui si aggiungono i fondi stanziati da diverse aziende che vogliono investire sui giovani. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA