Mercedes Actros, è Truck Of The Year 2020

La giuria ha premiato anche sistema Active Drive Assist

Redazione ANSA MILANO

Il nuovo Actros di Mercedes Benz è 'International Truck of the Year 2020'. E' stata infatti l'ammiraglia di Mercedes Benz Trucks a ricevere il premio più prestigioso a livello europeo per il settore. "Con l'introduzione del nuovo Actros, Mercedes-Benz lancia un truck all'avanguardia, che apre la strada alla guida automatizzata del futuro", ha affermato il presidente della giuria Gianenrico Griffini, spiegando la motivazione del premio. Composta da giornalisti del segmento veicoli industriali di 24 Paesi, la giuria ha indicato come decisive per il voto, oltre all'Active Drive Assist, anche innovazioni come il sistema di controllo ampliato del Tempomat e del comando del cambio Predictive Powertrain Control, la Human Machine Interface completamente digitale, implementata come nuova plancia multimediale, e sistemi di sicurezza all'avanguardia, tra i quali spicca il sistema di assistenza alla frenata d'emergenza ottimizzato Active Brake Assist 5.

Nella storia dei premi 'Truck of the Year', il concorso più importante a livello europeo in questo settore, Mercedes-Benz è il marchio più premiato in assoluto, senza dimenticare i grandi successi conseguiti a livello europeo anche con tutte le precedenti versioni dell'Actros. Le giurie del premio ha inserito tra i dati più rappresentativi di Actros anche l'Active Drive Assist. Novità assoluta in una serie truck, il sistema consente la guida parzialmente automatizzata in tutte le gamme di velocità, contribuendo così in modo decisivo ad una maggiore sicurezza. Il sistema, infatti, è in grado di frenare, accelerare e sterzare il veicolo in modo automatizzato. A tal fine, vengono collegate in rete in modo assolutamente inedito le performance di singoli sistemi. Come ampliamento dell'assistenza al mantenimento della distanza con funzione stop and go, l'Active Drive Assist è in grado di mantenere la distanza impostata rispetto al veicolo che precede. Inoltre, entro i limiti del sistema, l'Active Drive Assist può ricondurre il mezzo al centro della corsia di marcia mediante interventi correttivi dello sterzo. "Non potrei mai più fare a meno di questo sistema, perché mi supporta in modo eccellente", afferma Elias Salonen di Vähälä Logistics, tra i primi a testare l'Active Drive Assist nell'ambito di una sperimentazione svoltasi in Finlandia. "Il mio lavoro prevede spesso lunghi viaggi piuttosto monotoni - ha aggiunto Salonen - durante i quali l'Active Drive Assist si comporta come una sorta di copilota attento, che ogni tanto interviene facendo piccole ma opportune correzioni. Quando invece guido nel traffico intenso, l'Active Drive Assist mi aiuta a mantenere la giusta distanza dal veicolo che mi precede".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie