Principe Carlo prova nuovo suv DBX Aston Martin a St Athan

Arrivato alla fabbrica con la sua DB6 alimentata a bioetanolo

Redazione ANSA ROMA

Il nuovo sito produttivo di Aston Martin Lagonda a St Athan, nel Galles, è stato visitato dal principe Carlo erede al trono d'Inghilterra - appassionato del celebre brand britannico - che ha anche approfittato dell'incontro con i lavoratori per un breve test al volante del suv DBX. Carlo ha stupito i presenti arrivando alla guida della sua Aston Martin DB6 Volante del 1969 che è stata modificata nel 2008 per funzionare con biotanolo E85 prodotto da scarti di lavorazione dell'industria britannica del vino e del formaggio. Questa DB6 Volante era stata regalata dalla Regina Elisabetta II al figlio Carlo in occasione del suo 21mo compleanno e utilizzata, oltre che per il matrimonio del principe di Galles con Diana, anche per quello di William e Kate Middleton. Nel corso della giornata gli apprendisti di Aston Martin Lagonda (ve ne sono attualmente impiegati 93) hanno avuto l'opportunità di raccontare al principe di Galles delle capacità e conoscenze acquisite durante il periodo in fabbrica Ed hanno assistito ad un momento davvero insolito delle fasi di produzione, quando il principe Carlo ha sostituito un operaio applicando personalmente sul frontale di una DBX di pre-produzione l'iconico emblema del marchio alato Aston Martin.

''È stato un onore accogliere oggi Sua Altezza Reale a St Athan - ha detto Marek Reichman, vice presidente esecutivo e CCO di Aston Martin Lagonda - È noto che il principe del Galles è un fan di Aston Martin, quindi è stato un piacere potergli mostrare il futuro del marchio qui oggi''. St Athan - che era una base della Royal Air Force - è la casa del primo suv di Aston Martin, il DBX. Quando nel secondo trimestre del 2020 si arriverà alla piena produzione l'azienda avrà creato fino a 600 nuovi posti di lavoro altamente qualificati, con l'obiettivo di arrivare a 750.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie