CES Las Vegas, torna in presenza con boom novità high tech

Da Stellantis a Bosch, con il grande reveal della Mercedes EQXX

Andrea Silvuni ROMA

Mentre c'è aria di crisi sempre più profonda nel mondo dei Saloni dell'auto tradizionali - con tante cancellazioni anche nel 2022 - il ritorno agli eventi in presenza conferma il boom delle mostre specializzate in cui si incontrano il mondo dei fabbricanti di auto e quello, sempre più importante, dei fornitori di componentistica e software.
    Quest'ultimo termine - sempre più legato all'automobile e alla sua industria - sarà sotto i riflettori già dalla prossima settimana in occasione dell'apertura del Consumer Electronics Show di Las Vegas, uno degli appuntamenti più importanti per l'automotive e che per il 2022 torna completamente in presenza.
    Software in primo piano, dunque, nel Las Vegas Convention Center (sede principale del CES) e nei diversi centri congressi dei grandi complessi alberghieri dove si svolgerà questo megashow della tecnologia. Il pubblico sarà ammesso dal 5 all'8 di gennaio, ma già dal 4 e dal 3 saranno moltissime le anteprime per la stampa, molte delle quali fruibili - come del resto il CES stesso - attraverso streaming.
    E' il caso di Stellantis, che porterà a Las Vegas le sue proposte per futuro della mobilità - comprese Citroën Ami urban ev, Citroën future mobility Concept, Jeep Grand Cherokee 4xe, race car DS Automobiles Formula E, Nuova Fiat 500 (al debutto nel mercato Usa) e Chrysler Airflow - permettendo una visita virtuale del suo stand trasmessa in diretta streaming il 5 gennaio 2022, alle 10.00 (zona del Pacifico) cioè alle 19.00 CEST sul sito stellantisces2022.com.
    Già il 3 gennaio è invece programmato uno degli eventi più importanti, il reveal della Mercedes Vision EQXX, una concept di cui sono state diffuse fino ad ora solo immagini teaser, ma di cui non si sa ancora molto. E' comunque certo che il software sarà uno degli elementi forti di questa coupé quattro posti, che segnerà un decisivo passo in avanti sul piano dell'efficienza energetica, della guida autonoma e - in generale - della fruibilità del veicolo da parte del guidatore e dei passeggeri.
    Un tema, questo, ben sviluppato anche dal colosso tedesco dell'innovazione e dei servizi Bosch che mostrerà a Las Vegas le possibilità offerte all'interno delle auto del futuro grazie al networking, ad esempio la comunicazione con altri utenti della strada e l'ambiente, nonché servizi basati su Cloud per migliorare confort e sicurezza.
    Oltre all'infotainment, l'innovativo computer centrale di Bosch potrà essere utilizzato anche per i sistemi ADAS e la stessa guida automatizzata. Molte anche le altre anticipazioni dei modelli del futuro, come il display LCD trasparente che sostituirà la visiera parasole ma che - essendo collegato a una telecamera che osserva gli occhi del guidatore - oscurerà solo l'area in cui il conducente è accecato. Per Bosch la mobilità del futuro abbraccia tutti i sistemi propulsivi e tutte le soluzioni, dalle due ruote in su. Proprio la sua attività nelle e-Bike è stata premiata al Consumer Electronics Show 2022 come CES 2022 Innovation Awards Honoree nella categoria Vehicle Intelligence & Transportation.
    Da Continental una proposta innovativa che strizza l'occhio alla tradizione: grazie al display ShyTech - che può sembrare un normale cruscotto in legno o pelle - display o elementi di comando touch diventano visibili solo quando necessario. Altra importante innovazione è il display a prova di privacy, progettato in modo da essere visto solo dal passeggero anteriore ed eliminare le distrazioni per il guidatore.
    Il progresso dei software viaggia di pari passo con quello dei sensori, come dimostra la proposta IVY di Blackberry che consente l'analisi diretta dei dati e con l'aiuto dell'intelligenza artificiale, prende decisioni basate sui dati.
    Lo specialista Blickfeld mostrerà un concept car a Las Vegas con piccoli sensori lidar denominati Vision Mini montati in diversi punti della carrozzeria senza alterare l'aspetto della vettura.
    Anche Ibeo ha sviluppato un nuovo sensore lidar allo stato solido egualmente compatto e priva di parti mobili.
    Altro elemento 'forte' della presenza automotive al CES è il debutto in grande stile del costruttore vietnamita VinFast guidata dall'ex numero uno della Opel Michael Lohscheller. La Las Vegas verrà mostrata per la prima volta la sua gamma completa di cinque auto elettriche, tra cui tre modelli inediti disegnati dalla piemontese Torino Design.
    Bmw, escluse altre novità dell'ultimo minuto, punta per la presenza al CES sul modello elettrico ad alte prestazioni iX M60 (potenza superiore a 600 Cv) che celebra i 50 anni del brand M.
    Ci saranno anche Hyundai - che punta, attraverso le novità esposte, sulla robotica e il metatarso - e Fisker che si concentra sui sistemi di assistenza alla guida presenti nel suo primo modello pianificato Ocean. Volvo e Qualcomm descriveranno al CES il lavoro comune sulle piattaforme cockpit di Snapdragon Automotive da utilizzare nella Polestar 3 e nella Volvo XC90. E ci sarà anche una importante novità di General Motors, cioè la versione elettrica del pick-up Chevrolet Silverado.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie