Villa d'Este Style One Lake One Car, Alfa Romeo protagonista

Un successo l'undicesima edizione dell'evento

Redazione ANSA ROMA

La cornice unica dell'Hotel Villa d'Este a Cernobbio ha ospitato ieri l'undicesima edizione di Villa d'Este Style One Lake One Car, l'esclusivo appuntamento ideato per celebrare la leggendaria Alfa Romeo 6C 2500 SS che porta il nome dell'Hotel.
    Per l'occasione, l'Alfa Romeo 6C 2500SS "Villa d'Este" Touring del 1951 di proprietà dell'hotel Villa d'Este è stata raggiunta da altri due esemplari di questa rarissima Coupé, il quarto e l'ottavo esemplare dei circa diciotto ancora esistenti. Una di queste, vincitrice del Best of Show al Concorso d'Eleganza di Kyoto del 2018, ha percorso 600 km per raggiungere l'evento, ed altrettanti per tornare a casa, dimostrando che le auto d'epoca non sono sculture inanimate.
   

Ad accompagnare questi capolavori, una accurata selezione di automobili che hanno condotto gli ospiti in un percorso alla scoperta del mito Alfa Romeo e non solo. Tra queste, una MG NA da corsa del 1935, che rappresentava la risposta britannica alle Alfa di allora; due Alfa Romeo 1900, il modello successivo alla 6C 2500: una Sprint carrozzata da Touring ed ispirata proprio alla "Villa d'Este", ed una Sprint Cabriolet Pinin Farina del 1952.
    Continuando la presenza delle sportive Alfa di grossa cilindrata, spiccavano due 2600: una Sprint Bertone del 1963 e una Spider del 1962, una delle ultime Alfa a sei cilindri carrozzata da Touring. Per completare la panoramica di vetture di lusso degli anni '60, un eccezionale capolavoro di Pinin Farina, la Lancia Florida 1 del 1955, accompagnato dalla sua versione di serie, la Flaminia Coupé Pininfarina del 1962; un rarissimo esemplare della prima Lamborghini, la 350 GT Touring del 1965, ed una Maserati Quattroporte prima serie del 1969.
    Era esposta infine una nuovissima Alfa Romeo Stelvio 6C Villa d'Este, versione speciale prodotta in edizione limitata, acquistata dall'Hotel per fare compagnia alla Alfa "Villa d'Este" originale. Special guest dell'edizione, un motoscafo motorizzato Alfa Romeo 6C 2500, nato come progetto militare all'inizio degli anni Quaranta e destinato ad un uso bellico, particolarmente avanzato da unpunto di vista tecnologico per l'epoca, grazie alla trasmissione con piede poppiero a doppia elica controrotante realizzata dalla CABI Cattaneo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie