Volkswagen Touareg V8 TDI, un altro diesel che cancella NOx

Prove Emissions Analytics: 10 e 20 mg/km contro gli 80 richiesti

Redazione ANSA ROMA

Dai tubi di scarico del suv Volkswagen Touareg dotato del turbodiesel V8 TDI da 421 Cv escono solo fra 10 e 20 mg/km, cioè il 75% per cento in meno rispetto ai limiti stabiliti dalle norme Euro 6. Questo risultato è stato rilevato in Germania dall'ente indipendente Emissions Analytics, al termine di una serie di test secondo le procedure RDE (emissioni reali di guida) eseguite nel traffico stradale effettivo di tre aree: Bassa Sassonia, Baden-Wuerttemberg e Baviera. La notizia, che riabilita i diesel cancellando la 'fama' di motori inquinanti, conferma quanto da tempo sostengono i giornali specializzati e gli enti indipendenti con le loro prove. E spiega anche il motivo per cui le Case automobilistiche siano impegnate, a fianco della elettrificazione, nello sviluppo con ingenti investimenti dei propulsori a gasolio sempre più 'puliti'. Tutti gli esperti concordano sul fatto che i modelli diesel di attuale omologazione Euro 6 (ma già in parte gli Euro 5) siano determinanti nel miglioramento della qualità dell'aria e nella riduzione dei gas con effetto serra. Volkswagen, in questo ambito, ha lanciato sul mercato una nuova gamma di motori diesel TDI molto 'puliti' in quanto caratterizzati da emissioni di ossido di azoto (NOx) estremamente basse e pertanto molto al di sotto del limite Euro 6 pari a 80 mg/km. Touareg V8 TDI, che genera 421 Cv, è tra i primi modelli dalla Casa di Wolfsburg a disporre di un sistema di trattamento dei gas di scarico che filtra gli ossidi di azoto a questo livello basso, emettendo tra 10 e 20 mg/km. Nel dettaglio le misurazioni RDE, che sono estremamente vicine ai valori in condizioni reali di ogni utente, sono state eseguite con il modello Touareg V8 TDI da Emissions Analytics in tre aree metropolitane tedesche, una esclusivamente di pianura ( Bassa Sassonia) e due con variazioni altimetriche (Baden-Wuerttemberg e Baviera ) per riflettere al massimo le condizioni quotidiane in Germania.

In tutte e tre le sessioni di test il Touareg V8 TDI è rientrato ben al di sotto del limite di NOx indipendentemente dal percorso, dalle differenze di altitudine e dal volume del traffico. In Bassa Sassonia il valore registrato è stato di 10 mg/km in media, in Baviera di 13 mg/km e nel Baden-Wuerttemberg di 20 mg/km (con una media di NOx pari a 14 mg/km) a fronte di un limite di legge pari a 80 mg/km. Questo risultato - spiega Volkswagen - è stato reso possibile da elementi tra cui il trattamento dei gas di scarico a più stadi caratterizzato da un'unità di trattamento degli NOx molto grande (capacità: 2,3 litri) con rivestimento di alta qualità e riduzione catalitica selettiva (SCR) con AdBlue, cioè una soluzione di urea sintetica. Come tutti i modelli Volkswagen TDI, anche questo motore del suv Touareg dispone di un efficiente filtro antiparticolato.

L'azienda è anche intervenuta sull'unità V8 TDI per renderla ancora più efficiente e parca nei consumi, e quindi nelle emissioni. E' il caso del sistema con doppio turbo variabile che offre vantaggi a carico parziale, ad esempio in città o su strade di campagna. Il primo turbo - di tipo tradizionale - viene utilizzato ai bassi regimi, riducendo al minimo i consumi. Mentre il secondo turbocompressore (elettrico) si attiva solo oltre i 2.200 giri.

Touareg V8 TDI non è l'unico modello Volkswagen ad emettere quantità di NOx ben al di sotto del limite europeo. Già oggi la nuova Golf e l'attuale Passat con i loro nuovi motori TDI della gamma di modelli Evo a quattro cilindri EA288 rientrano in questa categoria sostenibile. E a questo modelli ne seguiranno altri con motori TDI aggiornati per offrire minime emissioni di ossido di azoto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie