Enel X riceverà finanziamenti Ue per progetti su litio

Redazione ANSA ROMA

Enel X, la linea di business dedicata ai servizi energetici innovativi del Gruppo Enel, sarà una delle 17 aziende che riceveranno finanziamenti (fino a 3,2 miliardi) approvati dalla Commissione Europea nell'ambito del Progetto paneuropeo IPCEI (Important Project of Common European Interest), volto a sostenere la crescente filiera europea di batterie mediante investimenti in attività di ricerca e sviluppo (R&S) e First Industrial Deployment (FID). Così la società in una nota.
    Il progetto proposto da Enel X prevede lo sviluppo di strumenti basati sull'apprendimento automatico per la previsione dei guasti e la modellizzazione del deterioramento delle batterie agli ioni di litio di prossima generazione. Gli strumenti predittivi avranno l'obiettivo di allungare la vita utile delle batterie e aumentarne la sicurezza, ottimizzando al contempo le attività operative e di manutenzione. Il completamento del progetto è previsto entro il 2022.
    "Le batterie giocano un ruolo cruciale nel plasmare il futuro dei sistemi energetici e siamo pienamente impegnati a promuovere l'innovazione in questo campo con l'obiettivo di essere pronti per affrontare la transizione energetica", ha affermato Francesco Venturini, Responsabile di Enel X.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie