Daimler Truck inaugura nuova centro R&D a Worth in Germania

Investiti 70 milioni di euro per sviluppo mezzi pesanti

Redazione ANSA ROMA

Dopo un anno e mezzo di lavori di ampliamento, è stato inaugurato il nuovo centro di Ricerca e Sviluppo (R&D) nella sede di Worth. La nuova 'area' del Palatinato meridionale ha aperto i battenti alla presenza di Stefan Buchner, membro del board di Daimler Truck AG, responsabile del marchio Mercedes-Benz Trucks e per le regioni Europa ed America Latina, e Thomas Zwick, presidente del Consiglio di fabbrica dello stabilimento Mercedes-Benz Worth.

All'evento hanno preso parte anche Malu Dreyer, ministro presidente della Renania-Palatinato e Volker Wissing, ministro dell'economia e dei trasporti del Land. Nel centro di competenza destinato allo sviluppo dei truck sono stati investiti circa 50 milioni di euro: una parte dell'investimento è stata destinata ad un nuovo padiglione che ospita i banchi di prova per i test sui singoli sistemi e sui veicoli complessivi, mentre un'altra quota è confluita nella realizzazione di un edificio riservato ad uffici e officina. Ulteriori 20 milioni di euro sono confluiti in un modernissimo banco di prova a rulli per truck, che consentirà a Mercedes-Benz Trucks di eseguire approfonditi test in tempo reale. L'impianto è un ulteriore elemento essenziale del Mercedes-Benz Truck Testing Campus ed è stato messo in funzione nel 2019.

"Con la messa in esercizio del Centro di Ricerca e Sviluppo ampliato, a Worth verranno stabilmente creati oltre 100 interessanti posti di lavoro supplementari. La maggior parte dei posti di lavoro offerti a Worth sarà rappresentata da nuove figure. Offriamo quindi interessanti possibilità di lavoro, perché nel nostro stabilimento impieghiamo tecnologie non solo ultramoderne, ma perfino avveniristiche - afferma Thomas Zwick - I nuovi posti di lavoro sono molto interessanti anche da altri punti di vista: la concezione dei nuovi spazi tiene conto delle attività individuali delle colleghe e dei colleghi e pone al centro le esigenze della persona derivanti dalle sue specifiche attività. È stato attentamente preso in considerazione anche l'aspetto 'ergonomia della postazione di lavoro'".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie