ANSAcom

ANSAcom

Accenture e Continental, mobilità del futuro è già iniziata

Aziende leader rispettivi settori presenti alla Vtm Conference

Torino ANSAcom

“Oggi, nella scelta di un'auto, i consumatori sono sempre più alla ricerca di funzionalità definite dal software, piuttosto che basate sull'hardware, sia all’interno del veicolo, che sui loro cellulari". Esplora il futuro dell'automobile Teodoro Lio, Automotive & Mobility Lead di Accenture Europe, tra le numerose aziende presenti in qualità di sponsor, a Torino il 28 settembre, all'edizione 2021 di Vtm Conference. Una giornata di confronto sui principali temi della mobilità e dei trasporti promossa da Regione Piemonte e Camera di Commercio di Torino, in qualità di host sponsor, e organizzata da abe - advanced business events, in collaborazione con Ceipiemonte.

"La combinazione di software di bordo, funzionalità basate su cloud e Intelligenza Artificiale per la gestione dei dati - prosegue Teodoro Lio - sta abilitando nuove interazioni che continueranno ad evolversi durante tutto il ciclo di vita del veicolo attraverso continui aggiornamenti online. Questo è un trend che l'elettrificazione e la corsa alla guida assistita/autonoma stanno ulteriormente accelerando".

Gli impatti di questa rivoluzione sono "dirompenti" secondo l'esperto di Accenture Europe - anche dal punto di vista industriale, "perché interesseranno l'intera catena del valore e spingeranno verso un completo ripensamento dell'architettura dell'auto con trasformazioni sia a livello di metodologia di sviluppo del prodotto, sia dei talenti che vi lavorano - spiega -. Questo sta già creando numerose nuove opportunità per l'industria automotive, tra cui spicca una significativa creazione di nuovi posti di lavoro altamente qualificati e competenti”.

A Vtm 2021 presenta gli ultimi trend nell'ambito della connettività e degli Adas, acronimo di Advanced Driver Assistance System, la Continental Engineering Service, che per supportare i propri clienti italiani ha aperto quest'anno una sede a Torino. La conferenza del 28 settembre, per l'azienda, è l'occasione di illustrre esempi concreti di come si può ottemperare alla EU General Safety Regulation in modo efficiente e di come le auto connesse possono essere fatte comunicare con la rete e tra loro in presenza di standard diversi. Un aspetto della mobilità del futuro di cui si possono cogliere le potenzialità già ora.

In collaborazione con:
Abe-CeiP

Archiviato in


      Modifica consenso Cookie