ANSAcom

Cnh Industrial si allea con Nikola, la Tesla dei camion

Obiettivo zero emissioni con mezzi elettrici e a idrogeno

TORINO ANSAcom

Cnh Industrial si allea con Nikola, la start up americana che vuole essere la Tesla dei camion, e insieme puntano a un trasporto a zero emissioni nel settore dei veicoli commerciali pesanti in Europa e in Nord America. Primo frutto della collaborazione - già annunciata il 3 settembre nel Capital Markets Day - è Nikola Tre, il camion elettrico e a idrogeno presentato a Torino alla stampa internazionale, ai fornitori e ai grandi clienti. E' un mezzo destinato a rivoluzionare il settore. Avrà un'autonomia fino a 500 chilometri per la versione full electric e fino a mille nella versione a idrogeno. Le prime consegne sono previste nel 2021 per i mezzi elettrici, nel 2023 per quelli a idrogeno e l'obiettivo è crescere dell'1% all'anno nel settore dei mezzi pesanti per i prossimi cinque anni. "Abbiamo già ricevuto molti ordini in Europa, più di quanti siamo in grado di produrne al momento. Siamo sold out per molti anni", spiega Trevor Milton, ceo di Nikola. La società prende nome dall'inventore Nikola Tesla come la Tesla di Elon Musk. "Vogliamo diventare la Tesla dei camion", scherza Milton. Il luogo di produzione di Nikola Tre non si conosce ancora: "Stiamo valutando dove produrla in Europa, potrebbero essere coinvolti più stabilimenti, anche in Italia", sottolinea Marco Liccardo, responsabile della divisione prodotti medio-pesanti di Iveco. "Con Nikola è stato amore a prima vista, la loro filosofia si sposa perfettamente con la nostra, vogliamo entrambi essere innovativi in modo sostenibile", dice Annalisa Stupenengo, presidente di Powertrain. "Il diesel però - aggiunge - non morirà a breve. Abbiamo sempre creduto che il diesel pulito fosse la nostra carta vincente e continueremo a fare in modo che i nostri diesel siano all'avanguardia nel rispetto all'ambiente". Cnh Industrial crede molto nell'alleanza in cui ha investito 250 milioni di dollari. "Quella con Nikola è una partnership unica, che guarda al futuro. Porterà benefici ambientali tangibili a chi si occupa di trasporti a lungo raggio in Europa", afferma il ceo Hubertus Muhlhauser. "Iveco non produrrà camion elettrici perché saranno a marchio Nikola, non ci sarà nessun conflitto. E' una partnership perfetta", osserva Gerrit Marx, presidente dei Veicoli Commerciali e Speciali di Cnh Industrial che ricorda anche la buona accoglienza da parte del mercato di Iveco S-Way, il nuovo camion pesante lanciato a luglio Madrid, che ha fatto volare gli ordini dei camion pesanti, tre volte superiori a quelli dello stesso periodo del 2018.

In collaborazione con:
Cnh Industrial

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie