Debutta nuova Classe C, l'ammiraglia compatta della Mercedes

Con 6.500 parti cambiate e nuovi motori 1.5 benzina e 1.6 TD

Redazione ANSA ROMA

Sembra un leggero facelift ma in realtà ci sono ben 6.500 nuovi elementi, il 50% sul totale dei componenti, sotto il vestito della nuova Mercedes Classe C che solo nel 2017 è stata acquistata tra berline e station wagon da oltre 415.000 clienti.

Uno dei segreti del successo di Classe C è proprio la varietà della gamma, che comprende, oltre alla berlina e alla station wagon, due sportive a due porte: il coupé, lanciato alla fine del 2015, e la cabriolet, disponibile dall'estate 2016. Fra le novità introdotte nella versione 2018 spicca una nuova generazione di motori a benzina a 4 cilindri. Inoltre, per le versioni da 1,5 litri C200 e C200 4Matic è previsto un sistema mild hybrid EQ Boost che genera 48 volt supplementari che concorrono a ridurre ulteriormente il consumo di carburante e a incrementare l'agilità e il comfort. In fase di accelerazione l'EQ Boost supporta il motore da 135 kW (184 CV) con 10 kW (14 CV) aggiuntivi. Questo 4 cilindri dichiara consumi per la berlina di 6 litri per 100 km nel combinato.

La motorizzazione ibrida, inoltre, permette di usufruire di tutte le agevolazioni fiscali e di circolazione a livello locale, a seconda della città o della provincia, e comprende esenzione del bollo e superbollo fino a tre anni in molte Regioni, accesso ad aree ZTL, parcheggio gratuito su strisce blu e la possibilità di circolare nei giorni di blocco del traffico.

Ma le novità nel campo dei motori non si fermano qui. Nel panorama dei motori diesel, dove la casa della Stella continua a puntare avendo investito negli ultimi anni 3 miliardi di euro, fa il suo ingresso la nuova variante da 1,6 litri dell'attuale gamma di motori diesel. Di questa modernissima unità, che compie un balzo in avanti nella riduzione delle emissioni e in particolare degli NOx, esistono tre varianti: quella da 122Cv e 300Nm della C180d (consumo 4,7-4,6, CO2 124 [SW] -122 [BER]), quello da 160Cv e 360Nm della C200d (consumo 5,0-4,8, CO2 121 [SW Cambio Manuale] – 118 [BER Cambio Manuale]) e quello da 194Cv e 400Nm delle due C220d e C220d 4Matic. In questo caso i consumi sono rispettivamente di 5,1-4,8 e 5,5-5,3 litri per 100 km e le emissioni di 133-139 (SW) e 126-144 (BER ) g/km di CO2.

A livello estetico i punti di forza del facelift della classe C sono rappresentati dal frontale e dal design di fari e luci posteriori mentre la tecnologia di bordo fa un notevole passo avanti con un display multimediale più grande (26cm/10,25") e un nuovo volante multifunzione con touch control. Novità che migliorano la "User Experience", con un display sulla plancia completamente digitale (disponibile a richiesta) e sistemi multimediali che offrono visualizzazioni e informazioni personalizzate. Migliorata anche l'assistenza alla guida, con tutta la tecnologia già disponibile su Classe S.

La nuova Classe C (berlina e station-wagon) è dotata di fari a Led High Performance (di serie per i modelli cabriolet e coupé e, a partire da Sport per Berlina e Station Wagon). Per la prima volta in questa serie sono disponibili anche i fari Multibeam Led con luce abbagliante Ultra Range, di serie a partire dalla versione Premium. Rispetto al Led Intelligent Light System sono state aggiunte nuove funzioni, come la luce di assistenza agli incroci, la luce per rotatorie, le luci urbane e le luci per maltempo.

Non mancano alcune finezze con il climatizzatore che si interfaccia con il Gps. Utilizzando le informazioni cartografiche del sistema di navigazione e i dati di localizzazione del GPS il sistema riconosce il momento in cui la vettura imbocca una galleria. A quel punto chiude automaticamente lo sportello dell'aria di ricircolo per impedire che l'aria esterna possa penetrare nell'abitacolo.

Inoltre la Classe C, unica nella sua categoria, offre la possibilità di avere le sospensioni Air Body Control e dispone di un sistema di regolazione del livello su entrambi gli assi che assicura il massimo comfort di marcia anche a vettura carica, fattore particolarmente importante per la station-wagon.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie