Lamborghini Urus: un super suv dalla doppia personalità

Potente e veloce come una Lambo, versatile come un fuoristrada

Giannantonio Pettinelli

Potenza, velocità e prestazioni che solo una Lamborghini può trasmettere abbinata alla versatilità tipica di un suv. La casa di Sant'Agata Bolognese ha azzeccato in pieno questa ricetta con il super suv Urus, un'auto dalla doppia personalità che ad un anno e mezzo dalla presentazione Ansa Motori ha potuto provare per qualche giorno fra le colline Pisane.

 

Senza alcun dubbio Urus è una vettura che colpisce fin dal primo sguardo. Il suo stile coupé dalle linee ribassate e la sua imponenza su strada si coniugano perfettamente a un grande comfort di guida, una maggiore altezza da terra e interni di lusso dotati di tutte le tecnologie più recenti. Questo design fuori dagli schemi maschera molto bene le dimensioni davvero importanti della vettura che è lunga 5.112mm, larga 2.016 mm e alta 1.638 mm, con un passo di ben 3.003 mm.

Lamborghini Urus

 

Erede della storica LM-002 degli anni '80, che montava il motore della Countach V12 da 450 CV, Urus è dotata di un motore V8 biturbo da 4,0 litri che eroga 650 CV (478 kW) a 6000 giri/min (6800 giri/min max) e 850 Nm di coppia massima già a 2250 giri/min. Con 162,7 CV/litro, Urus vanta una potenza specifica tra le più alte della sua classe, oltre che il miglior rapporto peso/potenza con 3,38 kg/CV. Urus passa da 0 a 100 km/h in soli 3,6 secondi (0-200 km/h in 12,8 secondi) e raggiunge una velocità massima di 305 km/h. La frenata non è da meno: grazie ai freni carboceramici anteriori e posteriori si decelera da 100 km/h a 0 in soli 33,7 metri.

Un'auto dalle grandi prestazioni, sportiva e allo stesso tempo adatta alla guida di tutti i giorni su terreni molto diversi tra loro. Ma questo super suv nella nostra prova ha dimostrato di possedere doti inaspettate anche nella guida in città: una 'destrezza' degna di un’utilitaria grazie alle quattro ruote sterzanti. L'angolo delle ruote al retrotreno, infatti, può variare fino a +/- 3,0 gradi, a seconda della velocità e della modalità di guida selezionata. E se alle alte velocità la sterzata è in fase, permettendo andature in curva ancora più elevate, quando Urus si muove in città, a bassa velocità, l'angolo di sterzata dell'asse posteriore è opposto (cioè in controfase) rispetto a quello delle ruote anteriori. La positiva conseguenza è una riduzione del passo fino a 600 mm che ottimizza l'agilità di guida e riduce il raggio di sterzata, a tutto vantaggio della manovrabilità.

Per entusiasmare lo stile di guida c'è il sistema di gestione Anima che permette di adeguare il comportamento della vettura alla situazione o a ciò che desidera il pilota attraverso l'inserimento di 5 modalità regolabili: Strada, Sport, Corsa, Sabbia, Terra e Neve. Ad ognuno di questi programmi si adattano i sistemi di assistenza alla guida e anche il sound del motore V8 biturbo adotta una diversa tonalità. Di serie, la coppia è ripartita con un rapporto di 40/60 sugli assi anteriore/posteriore indipendenti, con una coppia dinamica massima del 70% davanti o dell'87% dietro, migliorando la trazione sull'asse che offre il maggiore attrito al suolo. Durante la prova, effettuata in giornate di pioggia, la vettura (equipaggiata con gomme invernali Pirelli Scorpion Winter) ci ha trasmesso grande sicurezza in ogni ordine di marcia: sia in autostrada che nelle strade extraurbane o in percorsi di campagna.

Inutile dire che Urus è equipaggiata di ogni ben di Dio. Al suo interno troviamo un sistema di infotainment dotato di due schermi: quello superiore è l'interfaccia riservata alle funzioni di entertainment e controlla dispositivi multimediali, navigazione, telefono e informazioni sullo stato dell'auto. Lo schermo inferiore, invece, prevede una tastiera ed è sensibile alla scrittura manuale, per l'inserimento di informazioni e il controllo di funzioni come la climatizzazione e il riscaldamento dei sedili. I sistemi ADAS della Urus garantiscono un grado completo di sicurezza, protezione e assistenza alla guida di livello 2 (scala SAE). L'equipaggiamento standard prevede anche l'innovativo sistema PreCognition che previene eventuali collisioni o ne attenua gli effetti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie