Mercedes, Classe C diventa 'adulta': più lussuosa e hi-tech

Ordinabile da marzo, consegne in estate: anche ibrida plug-in

Redazione ANSA ROMA

Più digitale, più confortevole e ancora più lussuosa. La nuova Classe C di Mercedes strizza l'occhio alla più imponente Classe S, l'ammiraglia della Casa: un passaggio che 'costa' alla baby-Benz il salto nell'olimpo della maturità stilistica e tecnologica.


Grazie alla trazione mild hybrid con tecnica a 48 volt, all'alternatore-starter integrato e alla tecnologia ibrida plug-in, Nuova Classe C è la prima gamma di Mercedes-Benz ad essere completamente elettrificata. Il sistema batterie ad alta efficienza offre all'auto ibrida plug-in un'autonomia elettrica di quasi 100 chilometri (WLTP), un valore finora mai raggiunto in questa categoria. Al contempo fissa parametri di riferimento in tema di sostenibilità. E dal momento che Classe C è una delle serie di maggior successo di Mercedes-Benz, questa elettrificazione sistematica avrà effetti notevoli sull'impronta di CO2.

Ordinabile dal 30 marzo con le prime unità che arriveranno in estate, la nuova Classe C è disponibile in sei versioni per il mercato italiano: Business, Sport, Premium, Sport Plus, Premium Plus e Premium Pro.

Il design è sensuale e allo stesso tempo sportivo, senza rinunciare a quell'eleganza tipica delle vetture della Stella.

Combinando lo sbalzo anteriore corto, il passo lungo e lo sbalzo posteriore nuova Classe C comunica proporzioni dinamiche già da ferma. Questo slancio è sottolineato dal cofano del motore sportivo dotato di powerdome. Il parabrezza e il vano passeggeri sono spostati verso la parte posteriore, secondo il design "cab backward" che identifica questo tipo di proporzioni classiche.

Nell'abitacolo già il modello precedente aveva compiuto un grande passo avanti sotto il profilo della ricercatezza. Nuova Classe C si spinge persino oltre: gli interni prendono in prestito elementi della nuova Classe S, ma arricchendoli di una nota sportiva. A sottolineare la sportività degli esterni elementi come la carreggiata ampia e le ruote montate a filo con i passaruota (nel formato da 17 a 19 pollici) dal design moderno.

La mascherina del radiatore tipica del marchio distingue il frontale. Tutti i modelli presentano una Stella centrale, mentre la finitura e il carattere della mascherina si differenziano nei dettagli: il modello base, ad esempio, ha una Stella centrale con lamelle, mentre nell'estetica Avantgarde le lamelle sono arricchite da elementi decorativi e la mascherina del radiatore è impreziosita da una cornice cromata. Tratto distintivo dello styling AMG Line è la mascherina del radiatore Matrix dal design a stelle con finitura cromata.

La coda ha la forma tipica delle berline Mercedes-Benz.

Gli interni richiamano fortemente al lusso: la plancia portastrumenti è suddivisa in una parte superiore e una inferiore; un profilo alare con nuove bocchette tonde appiattite che ricordano le turbine di un aereo e una ricca superficie che ospita gli elementi decorativi e che dalla consolle centrale sale nella plancia portastrumenti senza soluzione di continuità.

L'orientamento della plancia verso il guidatore comunica sportività: plancia portastrumenti e display centrale, infatti, sono ruotati di sei gradi in direzione del volante.

L'area del guidatore ospita uno schermo LCD ad alta risoluzione che sembra essere sospeso davanti al profilo alare e al piano degli elementi decorativi. In questo modo il display del guidatore si discosta dalla plancia di tipo tradizionale, con classici strumenti circolari. In Italia lo schermo di serie è da 12,3 pollici (31,2 cm).

Anche nel display centrale il cambio di paradigma verso il digitale è evidente: le funzioni della vettura sono gestibili con il touchscreen. Il suo formato verticale offre notevoli vantaggi, soprattutto per la navigazione.

Il display centrale presenta di serie una diagonale dello schermo di da 11,9 pollici o 30,2 cm, ed è di serie per tutte le versioni.

Come nuova Classe S, anche Classe C adotta la seconda generazione di MBUX (Mercedes-Benz User Experience). Un significativo passo avanti è stato compiuto sia nell'hardware che nel software per rendere l'abitacolo ancora più digitale e intelligente: sugli schermi LCD brillanti visualizzazioni agevolano il comando delle funzioni Comfort e della vettura.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie