Hongqi HQ9, primo monovolume di lusso per la Cina che conta

Allestimento interno con due poltrone reclinabili per dormire

Redazione ANSA ROMA

 Il colosso automobilistico di Stato cinese FAW prosegue il consolidamento della sua presenza nella fascia alta del mercato. Lo ha fatto nei giorni scorsi con la presentazione del suo primo Mpv di lusso - il modello Hongqi HQ9 - che punta evidentemente a far concorrenza in Cina al Classe V di Mercedes, leader globale nel settore dei servizi con autista e nei mezzi in dotazione agli alberghi.

Le dimensioni sono coerenti con questa destinazione di mercato: 5,22 metri di lunghezza, 2,00 di larghezza e 1,89 di altezza con un passo di 3,2 metri. Proposto in una fascia di prezzo che arriva fino al corrispettivo di 78mila euro, HQ9 è il primo monovolume in assoluto per il marchio Hongqi ed eredita il design caratteristico delle auto e dei suv di questa marca con una griglia a cascata completa del simbolo della bandiera rossa nella parte anteriore. Tipicamente da servizio con autista la disposizione interna dei sedili che collega gli spazi della seconda e della terza fila con un lungo binario. In questo modo i passeggeri delle due poltrone collocate nella seconda fila possano sdraiarsi, secondo uno stile di viaggio che piace molto ai cinesi più abbienti o potenti.
    Questi sedili sono dotati di schermi dei braccioli intelligenti che attraverso il touch possono regolare il sedile, l'aria condizionata, l'illuminazione e altre funzioni comuni.
    Il nuovo Hongqi HQ9 è equipaggiato con un motore 2.0T ad alta efficienza sviluppato in azienda dal marchio. E' presente un sistema ibrido leggero da 48 Volt, che aiuta a contenere i consumi di benzina. La potenza è di 250 Cv con una coppia massima di 380 Nm.  

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie