Test dell'Alce Toyota Rav4 PHEV non supera manovra emergenza

Rivista svedese Teknikens Värld: grave sbandamento già a 63 km/h

Redazione ANSA ROMA

Grande preoccupazione nel quartier generale della Toyota in Giappone per le notizie che arrivano dalla Svezia, e in particolare dalla rivista specializzata Teknikens Värld. A 23 anni di distanza dal test dell'alce - in cui si riproduce uno scarto improvviso seguito da un altrettanto rapido raddrizzamento - che creò enormi problemi alla prima generazione della Mercedes Classe A, è ora la volta della versione ibrida plug-in del suv Toyota Rav4 a fare questa brutta figura. Gli esperti scandinavi, che attribuiscono correttamente molta importanza a questo test che riguarda una manovra di emergenza (ogni anno nella sola Svezia ci sono 8.000 incidenti ogni anno dovuti a impatti con le alci) hanno messo a confronto tre modelli di suv ibridi plug-in, cioè il Mitsubishi Outlander, il Volvo XC40 e il Toyota Rav4.

E mentre le prime due hanno superato il limite di 72 km/h previsto per questa prova, il modello giapponese si è fermato a 63 km/h, evidenziando gravi problemi di stabilità. Per i giornalisti svedesi della rivista Teknikens Värld il principale colpevole è il controllo di stabilità, che viene attivato dai sistemi di bordo del Rav4 troppo tardi rispetto alla correzione, provocando un sovrasterzo che mette l'auto è quasi a 90 gradi rispetto alla corsia di marcia. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie