Ford Transit supera a pieni voti test per sicurezza attiva

Ottime valutazioni da Euro Ncap anche per la versione Custom

Redazione ANSA ROMA

Ford Transit e Transit Custom superano a pieni voti i test sulla sicurezza. I due furgoni dell'Ovale Blu hanno registrato le valutazioni più alte per quanto riguarda i sistemi di sicurezza attiva, secondo i nuovi test effettuati dall'autorità indipendente per la sicurezza dei veicoli Euro Ncap.

Nell'ambito di una nuova iniziativa, l'autorità Euro Ncap ha verificato le prestazioni e l'efficacia dei sistemi di sicurezza attivi su 19 dei furgoni più venduti in Europa. L'analisi ha valutato la frenata automatica di emergenza (AEB) quando il furgone si avvicina ad altri veicoli, ciclisti e pedoni, nonché la tecnologia di mantenimento della corsia, il riconoscimento dei limiti di velocità e i sistemi di monitoraggio degli occupanti.

Transit ha ricevuto un 'Gold Award' per i sistemi di sicurezza attiva disponibili, mentre Transit Custom ha ottenuto un 'Silver Award'. Euro Ncap ha anche elogiato il sistema di frenata automatica di emergenza (AEB) di Ford, riconoscendo che la tecnologia di anti collisione con riconoscimento dei pedoni ha delle caratteristiche leader nel segmento.

Transit ha registrato l'unico punteggio al 100% tra tutti i veicoli e le caratteristiche per la tecnologia del Traffic Sign Recognition. Il suo sistema di frenata automatica di emergenza (AEB) è stato anche valutato il migliore per la protezione dei ciclisti.

Euro NCAP ha utilizzato gli stessi criteri per confrontare le caratteristiche di sicurezza attiva di ogni furgone. Tutti i veicoli sono stati guidati su una pista di prova, caricati con il 50 per cento della loro portata utile massima in modo da ottenere risultati rappresentativi di operazioni nel mondo reale.

Le simulazioni hanno testato l'avviso al conducente e la frenata automatica di emergenza quando il furgone si avvicina a veicoli parcheggiati o traffico più lento, così come quando un veicolo che precede freni bruscamente. Euro NCAP ha valutato la reazione anche nel caso di un bambino che corre sulla strada e di ciclisti e pedoni che camminano o l'attraversano. Oltre a proteggere gli utenti della strada, i sistemi di sicurezza attivi possono anche contribuire ad aumentare i tempi di operatività e risparmiare sui consistenti costi di riparazione e assicurazione, contribuendo a prevenire collisioni evitabili.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie