Vaccini: 11mila dosi in Sardegna, nodo "rifiuti" Astrazeneca

Temussi (Ats), attendiamo nuove scorte. Appello a medici di base

Redazione ANSA CAGLIARI

(ANSA) - CAGLIARI, 25 MAG - Sono oltre 11mila i vaccini anti Covid 19 somministrati nelle ultime 24 ore in Sardegna, che resta ancora fanalino di coda tra le regioni, secondo il report del Governo, con 799.829 inoculazioni su 918.870 dosi consegnate dalla struttura commissariale, cioè l'87%. Continua a crescere il numero dei vaccini fatti ai soggetti fragili e caregiver, arrivato a quota 189.001, ma negli ultimi giorni è stata incrementata anche la quota degli over 40 che hanno risposto in massa alla campagna, tanto che i vaccini Pfizer sono praticamente esauriti e tra oggi e domani sono attese nuove scorte. Resta il problema di Astrazeneca. "A parte coloro che non si vogliono vaccinare - spiega all'ANSA il Commissario Straordinario Ares-Ats Massimo Temussi - c'è una quota di persone nella fascia over 60 che non si presenta o rifiuta questo siero: ora stiamo valutando se riproporre altri Open Day nei weekend o eventuali Astrazeneca Day, anche se giornate dedicate ad una solo vaccino ci sembrano meno probabili" Intanto Temussi sta tentando un nuovo approccio con i medici di base attraverso il coinvolgimento degli ordini: esiste una direttiva dell'assessorato regionale della Sanità secondo la quale entro 7 giorni bisognerà concludere la vaccinazione dei soggetti fragili allettati attraverso i medici di famiglia e restano da effettuare ancora circa 1500 somministrazioni.
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA