‘Scienza sul balcone’, per misurare l'inquinamento acustico DIRETTA ALLE 18,00

Esperimento di scienza collettiva promosso dal Cnr

Redazione ANSA

Torna ‘Scienza sul balcone’, l’esperimento scientifico collettivo del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) che coinvolge comuni cittadini per fare scienza dal proprio balcone di casa: l’obiettivo stavolta è “misurare il rumore intorno a noi”. L’iniziativa, lanciata grazie al National Geographic Festival delle Scienze di Roma, verrà presentata alle 18:00 del 19 ottobre in un incontro con fisici, matematici e ingegneri del Cnr, che spiegheranno come raccogliere i dati.

Sarà possibile seguire l’incontro in diretta sul canale Scienza e Tecnica dell’Ansa, sui canali social Facebook e Youtube dell’Unità comunicazione del Cnr, e sulle piattaforme messe a disposizione dal National Geographic Festival delle Scienze.



Nel corso dell’incontro, si legge in una nota del Cnr, “sarà presentata la prima misurazione legata ai suoni, testata in anteprima da alcune scuole superiori della provincia di Bergamo nell’ambito del Festival BergamoScienza, che si è concluso il 18 ottobre.

Dopo il primo appuntamento di marzo 2020 durante il lockdown per lo studio del cielo e la replica a settembre per misurare l’inquinamento luminoso, stavolta, spiegano i promotori, “sarà possibile rilevare il rumore ambientale che raggiunge le nostre abitazioni, per valutare l’inquinamento acustico delle nostre città”.

Per farlo, basterà scaricare l’applicazione per smartphone, OpeNoise, sviluppata dall’Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente (Arpa) Piemonte. Le misurazioni potranno essere effettuate e inviate in forma anonima a partire dal 19 ottobre, compilando l’apposita scheda sul sito del progetto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA