Lanciati altri 60 satelliti da Space X per l'internet globale

Sono Starlink, i primi con il 'parasole' per limitarne la luminosità

Redazione ANSA

Lanciati altri 60 satelliti Starlink della SpaceX per l'internet globale. La missione porta a 482 il numero totale dei satelliti della costellazione progettata dall'azienda di Elon Musk. Questo gruppo di 60 satelliti è il primo con il 'parasole', una sorta di visiera che attenua la luminosità.  La cui superficie metallica dei satelliti riflette infatti la luce del Sole e fin dal primo lancio gli astronomi avevano espresso il timore che la luminosità potesse disturbare le osservazioni astronomiche. 

Il lancio, con un razzo Falcon 9, è avvenuto dalla base di Cape Canaveral in Florida. A due minuti e mezzo dalla partenza il primo stadio del Falcon 9 si è diretto di nuovo verso Terra per atterrare sulla piattaforma nell'Atlantico, mentre lo stadio superiore ha proseguito la sua corsa e a 15 minuti dala partenza ha rilasciato i satelliti.

Con questa missione, l'ottava del progetto Starlink della SpaceX, il numero totale di satelliti per l'internet globale sale a 482, compresi i due prototipi lanciati nel febbraio 2018. Obiettivo del programma è portare in orbita una costellazione di 12.000 satelliti, la più grande mai realizzata, per fornire un servizio di internet veloce in tutto il mondo, in particolare nelle aree più remote che non sono raggiunte dalla banda larga via cavo. 

Musk ritiene necessari almeno 400 satelliti per garantire una copertura internet minima e almeno 800 per una copertura moderata e che i primi servizi potrebbero cominciare ad essere erogati entro la fine dell'anno. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA