A Carrefour i prodotti Terre d'Italia firmati da agricoltori

Accordo con Filiera agricola Italia; in 18 regioni dal 1 febbraio

Redazione ANSA ROMA

(ANSA)  -  Dal 1 febbraio arrivano sugli scaffali di oltre mille punti vendita Carrefour in 18 regioni i primi prodotti alimentari a marchio 'Terre d'Italia' firmati da Filiera agricola italiana spa che ne garantisce la tracciabilità. 

L'accordo, annunciato a settembre 2019, nasce con l'obiettivo di tracciare i prodotti alimentari lungo tutta la filiera produttiva, sostenendone l'identità territoriale, lo sviluppo della biodiversità e tutelando i diritti dei lavoratori. Succo di agrumi e di clementine Igp di Calabria, diverse varietà di pasta fresca e secca, come la Gramigna dell'Emilia e Paccheri e Rigatoni di Napoli, sono le prime referenze del progetto presentato a Bologna al Salone internazionale Marca.

Il progetto offrirà inoltre l'opportunità ad alcuni prodotti di essere distribuiti anche all'estero: ad oggi, Carrefour Italia esporta oltre 570 prodotti a marchio proprio, per un valore totale di 180 milioni di euro l'anno di export. Di questi, 5 milioni e mezzo sono relativi a 50 prodotti a marchio Terre d'Italia.

Per Carrefour "la collaborazione con Filiera agricola italiana ha un valore molto importante, perché è una testimonianza concreta della promessa di qualità fatta ai nostri consumatori, sempre più attenti all'origine dei prodotti e all'impegno tangibile per sostenere tutti gli attori della filiera". Per il presidente di Coldiretti, Ettore Prandini, "è necessario garantire una presenza sempre più capillare del prodotto 100% italiano sugli scaffali, essendo un paese che ha il primato europeo nella qualità e nella sicurezza alimentare; un'azione che va sostenuta con la trasparenza dell'informazione ai consumatori sulla reale origine degli alimenti che acquistano e collaborando con i protagonisti più attenti della distribuzione commerciale".(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie