Coronavirus: Bellanova, dopo la salute garantire imprese e mercati

Sul tema urge l'impegno di diplomazia e Commissione europea

Redazione ANSA VERONA

VERONA - L'emergenza sanitaria in corso in Cina "è un tema di grande rilevanza. Adesso va garantita la sicurezza delle persone, ma subito dopo vanno garantite imprese, circolazione delle merci e mercati". Lo ha detto all'ANSA, a margine dell'avvio di Fieragricola alla Fiera di Verona, la ministra delle Politiche agricole, alimentari e forestali Teresa Bellanova che inaugura la 114/ma edizione dell'appuntamento fieristico, ora biennale. "E' un tema - ha aggiunto - in cui urge l'impegno della diplomazia e della Commissione europea".

In arrivo il Collegato agricolo con 5 linee azione
"Semplificazione, competitività, qualità e tutela del consumatore, lavoro agricolo, pesca: sono queste le cinque aree di azione intorno a cui stiamo costruendo il Collegato agricolo che presenteremo nei prossimi giorni alle organizzazioni di settore e al Parlamento". Lo ha annunciato la Ministra Teresa Bellanova a Verona, nel suo intervento alla Giornata inaugurale di Fieragricola. "Il Collegato - ha affermato la Ministra - è l'occasione per scrivere pagine importanti di futuro dell'agricoltura e sono certa che avrò il vostro sostegno, il vostro contributo di idee e di proposte", ha aggiunto rivolgendosi alla platea di istituzioni e alla filiera agricola e agro-meccanica presenti alla kermesse scaligera.

Innovazione e ricerca per dare reddito agli agricoltori
"Fieragricola mette in mostra innovazione, agricoltura di precisione, capacità di ricerca e nuove figure professionali nel comparto primario. C'è bisogno di innovazione e ricerca per dare reddito agli agricoltori e favorire l'inserimento dei giovani", ha detto la ministra delle Politiche agricole. "Nella Legge di Bilancio - ha ricordato la ministra - abbiamo inserito per la prima volta gli incentivi di Agricoltura 4.0 per rispondere e accompagnare il nuovo corso del comparto primario".

Via libera all'utilizzo della 'vespa samurai'
Via libera dal ministro delle Politiche agricole e forestali, Teresa Bellanova, all'utilizzo della 'vespa samurai' per contrastare la cimice asiatica. "Questi - precisa Bellanova - non sono problemi di due mesi fa, sono questioni che dovevano essere affrontati per tempo. Adesso chiudiamo il capitolo del passato e cominciamo a lavorare con più determinazione su tutte le questioni del dobbiamo affrontare". Il ministro, parlando a Verona dal palco di Coldiretti durante la manifestazione organizzata nella giornata inaugurale di Fieragricola, ha poi sottolineato che come possibile deterrente per combattere il proliferare della cimice asiatica nei raccolti "oggi sono in condizioni di dire che la vespa samurai, per quello che potrà contribuire a contrastare questo fenomeno, da marzo-aprile, da quando ci saranno la necessità di poterla utilizzare, è nella disponibilità degli imprenditori. Questo grazie al lavoro che abbiamo fatto con il ministro Costa". "Noi - osserva - ci siamo impegnati a lavorare su questo, portiamo un pezzo di risultato su questioni considerate importanti, da tutti i produttori". "Il lavoro adesso non è finito, ma continua" spiega Bellanova sottolineando che "80 milioni sono una prima parte di risorse: lo so bene che non basta. Dobbiamo lavorare assieme per implementare a livello nazionale e a livello europeo. E più forte sarà il lavoro di squadra che sapremo e più importanti saranno i risultati che riusciremo ad ottenere".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie