Cimice asiatica: in E-R primo lancio per contrastarla

Liberate nel Modenese 110 esemplari di vespe samurai

Redazione ANSA BOLOGNA
(ANSA) - BOLOGNA, 15 GIU - Il 'Trissolcus japonicus', più comunemente noto come vespa samurai, è il grande alleato degli agricoltori nella lotta biologica alla cimice asiatica, che ha ufficialmente preso il via questa mattina con il primo iniziale nelle campagne Modenesi. Le prime 110 vespe samurai, di cui 100 esemplari femmina e 10 maschio, sono state liberate a Campogalliano vicino una siepe naturale di proprietà privata, adiacente ai frutteti di un imprenditore associato Coldiretti, coperti con reti monoblocco. L'obiettivo per il 2020 è un insediamento diffuso e veloce, che dovrà comunque essere affiancato da difesa attiva e passiva.

Tra giugno e luglio ci saranno altri lanci dell'insetto, innocuo per l'uomo e gli altri animali. Il progetto in regione conta 300 siti indicati da un cartello e distribuiti lungo i corridoi ecologici (siepi, aree verdi e boschetti) dove la vespa samurai non è disturbata e il parassita depone le sue uova.

All'inaugurazione del progetto era presente anche l'assessore all'Agricoltura dell'Emilia-Romagna, Alessio Mammi. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie