ANSAcom

Riso Scotti coniuga innovazione e tradizione

Nella fabbrica 4.0 non si lavora solo riso

PAVIA ANSAcom

Da un mulino nella campagna pavese ad avanzato polo tecnologico: in 160 di storia, Riso Scotti ha sempre puntato nell'innovazione ma senza abbandonare la tradizione e il legame con il territorio. "Nell'ambito della fabbrica 4.0 siamo riusciti a coniugare elementi della tradizione con elementi di innovazione che hanno trasformato questo sito in industria alimentare", spiega il direttore industriale di Riso Scotti, Marco Zaninelli, in occasione dell'Assemblea di Confindustria Pavia, ospitata nello stabilimento dell'azienda. "Oggi qui non si lavora solo il riso ma produciamo anche bevande vegetali, gallette soffiate e una serie di prodotti che ci hanno permesso di distinguerci e differenziarci prima degli altri", spiega Zaninelli, evidenziando che "questo elemento ci ha consentito di essere competitivi, sia sul mercato italiano che sui mercati internazionali". Tutto questo guidato dal "coraggio delle scelte, che appartiene alla nostra storia e anche al nostro futuro", aggiunge il manager. "Fin dal passato siamo stati, in termini di innovazione processo e prodotto, coraggiosi nelle scelte e anche oggi guardiamo al futuro seguendo questo indirizzo". Industria 4.0 nell'azienda pavese comprende tutta la filiera, "dalla gestione della logistica e dei servizi fino al welfare aziendale per le persone". Attenzione anche all'aspetto energetico, nell'ambito di una filiera e dell'economia circolare, con "soluzioni che ci permettono di riutilizzare fonti e sottoprodotti del processo di lavorazione del riso".

In collaborazione con:
Riso Scotti

Archiviato in