Turismo: Confturismo, lavoriamo fin da ora sui prossimi mesi

"Dati Enit solo su Ferragosto e solo alcune mete"

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 03 AGO - "L'avevamo ampiamente previsto che il turismo sarebbe stato il settore più falcidiato dal Covid e quello che si sta verificando è anche peggio di quanto immaginavamo. La paura purtroppo non aiuta chi vuole viaggiare e questa emergenza prolungata è un altro duro colpo per il nostro comparto. C'è bisogno di infondere sicurezza e riprendere a vivere liberamente, bisogna pensare al presente e non andare avanti con il freno a mano tirato per il timore che sia peggio il futuro. I dati di Enit di qualche giorno fa fotografano solo Ferragosto e solo alcune località italiane e non rappresentano la realtà di un'estate fatta di 120 giorni nella maggior parte dei quali si può parlare di 'sold out' solo nei weekend e non certo nelle città d'arte". Lo dice all'ANSA Luca Patanè, presidente di Confturismo Confcommercio.
    "In questo momento - aggiunge Patanè - purtroppo continua a regnare l'incertezza: è importante più che mai quindi concentrarsi su una comunicazione realistica che non faccia terrorismo psicologico, come dire curiamo le menti oltre alle tasche, anche in vista della prossima stagione autunno-inverno che bisogna progettare fin da ora aiutando operatori e destinazioni a costruire prodotti turistici rassicuranti e perfettamente fruibili. Facciamo presto e bene che la prossima stagione non sia un altro fallimento annunciato" . (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie