Le mostre weekend, da Barceló a Pellizza da Volpedo

A Montepulciano Leonardo cartografo, a Roma omaggio a Balestrini

Redazione ANSA FAENZA

 FAENZA - Dall'estro di Barceló a Faenza all'approccio anticonvenzionale di Nanni Balestrini a Roma, e poi Leonardo da Vinci cartografo a Montepulciano fino allo sguardo sulle donne di alcuni grandi pittori tra '800 e '900 a Viareggio: ecco i principali appuntamenti del prossimo fine settimana a cavallo tra maggio e giugno.
    FAENZA - Gli ultimi 30 anni della produzione di Miquel Barceló al MIC, Museo Internazionale delle Ceramiche in una prima vera antologica in Italia dedicata alla sua produzione ceramica, dagli esordi ai giorni nostri. Dal titolo "Miquel Barceló. Il tempo è un fiume che mi trascina, e io sono il fiume", la mostra presenta anche un'installazione che il poliedrico artista spagnolo ha realizzato appositamente.
    VOLPEDO (AL) - Allo Studio di Giuseppe Pellizza da Volpedo torna "Il fienile", dipinto nel 1893 proprio in quel luogo e uno dei più importanti capolavori divisionisti in collezione privata di Giuseppe Pellizza da Volpedo. Esposta dal 2 al 30 giugno, la grande tela (133ž243,5 cm) viene collocata dove fu concepita e realizzata, dopo esser stata restaurata.
    ROMA - Si intitola "Roma contemporanea dagli anni Cinquanta ai Duemila / 1" il progetto che al Palazzo delle Esposizioni ripropone dal 30 maggio al 28 luglio sei mostre che si sono tenute a Roma dagli anni Cinquanta agli anni Duemila e l'omaggio a un fotografo dell'arte. In una sorta di passeggiata romana nella storia dell'arte contemporanea, il pubblico potrà rivedere le mostre di Titina Maselli (Galleria La Tartaruga 1955), Giulio Paolini (Galleria La Salita 1964), Fabro. Concetto spaziale d'après Watteau, 1967-71 / Corona di piombo, 1968-71 / L'Italia d'oro / Alluminio e seta naturale, 1971 (rassegna "Informazioni sulla presenza Italiana" a cura di Achille Bonito Oliva, Incontri Internazionali d'Arte 1971), Carlo Maria Mariani. La costellazione del Leone (Galleria Gian Enzo Sperone 1981), Jan Vercruysse, Tombeaux (Stanza) (Galleria Pieroni 1990), Myriam Laplante. Elisir (a cura di Lorenzo Benedetti e di Teresa Macrì, Fondazione Volume! e The Gallery Apart, 2004), nonché l'Omaggio a Sergio Pucci, fotografo che ha dedicato molta parte del suo lavoro alla documentazione delle mostre. Visionarea Art Space rende omaggio a Nanni Balestrini, poeta, scrittore, saggista e artista non convenzionale scomparso lo scorso 19 maggio, nella mostra "Nanni Balestrini. Vogliamo tutto", allestita dal 29 maggio al 2 settembre. L'esposizione presenta undici opere dell'artista, realizzate tra il 1965 e il 2004, una raccolta che lo stesso Balestrini ha selezionato per raccontare il proprio lavoro in questo progetto. MONTEPULCIANO - Fino all'8 settembre alla Fortezza di Montepulciano "Leonardo in Valdichiana: il disegno del territorio e la scienza delle acque" che testimonia l'attività di Leonardo come cartografo. Inaugurata lo scorso 25 maggio, la mostra presenta anche La carta della Valdichiana (Windsor, RL, 12278), disegnata tra il 1502 e il 1503 quando l'artista era al servizio di Cesare Borgia. La carta si distingue per la ricchezza dei contenuti topografici e idrografici ma anche per la rappresentazione a volo d'uccello che ne fa una sorta di fotografia aerea ante litteram.
    MILANO - "Dall'argilla all'algoritmo. Arte e tecnologia.
    Dalle collezioni di Intesa Sanpaolo e del Castello di Rivoli Museo d'Arte Contemporanea" è la mostra allestita alle Gallerie d'Italia - Piazza Scala, dal 31 maggio all'8 settembre.
    Indagando i modi in cui artisti di epoche diverse si sono relazionati con la tecnologia, anticipando o riflettendo cambiamenti sociali e culturali, l'esposizione presenta 71 opere, alcune di grandi maestri, come Balla, Boccioni, de Chirico e Fontana.
    VIAREGGIO - Fattori e Lega, Induno, Favretto, Casorati e Sironi sono tra gli artisti che compongono "L'eterna musa.
    L'universo femminile tra '800 e '900" al Centro Matteucci per l'Arte Moderna dal 2 giugno al 3 novembre. La mostra presenta una galleria di ritratti femminili, donne normali, mai dive, ma tutte protagoniste e consapevoli del proprio ruolo.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA