Le mostre del week end, tra foto e arte contemporanea

Al Forte di Bard l'omaggio alla montagna degli autori Magnum

Marzia Apice BARD

ROMA - Lo sguardo d'autore dei fotografi dell'Agenzia Magnum rivolto alla montagna, e poi le riflessioni di tanti artisti contemporanei chiamati a interpretare il presente: saranno ricche di suggestioni le mostre che si potranno visitare il prossimo weekend. BARD (Ao) - "Mountains by Magnum Photographers" è il titolo della mostra in programma al Forte di Bard dal 17 luglio al 6 gennaio. Il percorso rivela come i fotografi dell'Agenzia Magnum abbiano visto, vissuto e immortalato la montagna, in un vero e proprio viaggio cronologico che raccoglie oltre 130 immagini di autori del calibro di Capa, Morath, Scianna, McCurry.

PESARO - A Palazzo Mosca dal 14 luglio al 13 ottobre Agostino Iacurci presenta "Tracing Vitruvio. Viaggio onirico tra le pagine del De architectura": il progetto site specific è composto da opere tridimensionali e pittoriche dal carattere fortemente scenografico, capaci di creare una dimensione suggestiva e coinvolgente che accompagna la presentazione di dieci diverse edizioni del De Architectura, provenienti dalla Biblioteca Oliveriana.

SERAVEZZA (Lu) - L'artista newyorkese Rachel Lee Hovnanian è protagonista a Palazzo Mediceo con la mostra "Open secrets", in programma dal 20 luglio al 15 settembre. Combinando pittura, scultura, installazioni interattive, opere su carta e videoarte, Hovnanian presenta un percorso composto da 14 lavori, nei quali riflette con ironia sull'infatuazione della società per l'iperconnettività e sul rapporto tra uomo e l'era digitale.

ROMA - Il tema del viaggio come sogno eterno della scoperta interpretato con la fotografia in bianco e nero: è la mostra di Massimiliano Camellini "Al di là dell'acqua", allestita al Leica Store fino al 4 settembre. Inaugurata il 10 luglio, l'esposizione documenta l'esperienza che il fotografo ha vissuto all'interno delle navi cargo, focalizzandosi sulla vita che si svolge a bordo, guardando al di là della superficie del mare (dell'oceano) visibile attraverso l'oblò.

ALBISSOLA MARINA (Sv) - "Like a Sort of Pompeii in Reverse" è la mostra personale di Salvatore Arancio, in programma alla Casa Museo Jorn dall'11 luglio al 22 settembre. Il progetto inedito e site specific, pensato e realizzato in situ, presenta sculture create da Arancio ispirandosi alle concrezioni polimateriche e pseudo-organiche realizzate dall'artista danese Asger Jorn e dall'amico Umberto Gambetta nel giardino della casa.

PISA - Chiude il 21 luglio a Palazzo Blu la mostra "Explore. Sulla Luna e oltre" allestita con la collaborazione di National Geographic per i 50 anni dal primo uomo sulla Luna. Da Yuri Gagarin a Neil Armstrong, dalla prima donna nello spazio Valentina Tereškova fino alla cagnetta Laika: l'esposizione presenta un raccolta di foto simbolo, modelli, video e esperienze interattive grazie alle quali ripercorrere le tappe principali del viaggio dell'uomo nello spazio.

CATANZARO - "Emilio Scanavino. Come fuoco nella cenere" è la mostra (in chiusura il 15 luglio ma prorogata fino al 31 agosto) al MARCA, che raccoglie numerose opere tutte di grandissimo formato del pittore genovese. Nel corpus di opere selezionate anche oltre venti lavori realizzati a partire dagli Sessanta (oli su tela, su tavola e carte provenienti dalle collezioni italiane più prestigiose, oltre che dalla Collezione Scanavino), per documentare i temi che hanno attraversato la ricerca dell'artista negli anni della maturità.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA