Restaurato monumento Raffaello a Urbino

Scultura Luigi Belli fine '800. Contributo soci Coop Alleanza

Redazione ANSA URBINO

URBINO - Presentato a Urbino il restauro del monumento a Raffaello Sanzio: nella sua casa natale sono stati illustrati i lavori e poi è stata svelata l'opera nei giardinetti pubblici di Piazzale Roma (o Pian del Monte). Il monumento, originariamente collocato in Piazza Duca Federico (di fronte al Palazzo Ducale), venne realizzato dallo scultore torinese Luigi Belli tra il 1894 ed il 1897 - ha spiegato il presidente della stessa Accademia Luigi Bravi -, a seguito di una pubblica sottoscrizione promossa dall'Accademia Raffaello.
    Il restauro è avvenuto grazie al voto e al contributo dei soci di Coop Alleanza 3.0 per l'edizione 2018 del progetto "Opera Tua" a sostegno della cultura. "E' facile dire che i soldi non ci sono - ha detto il sindaco, Maurizio Gambini - per poi non fare nulla; oggi abbiamo invece dimostrato che, se ci sono idee e progetti, poi i finanziamenti arrivano".
    "I monumenti all'esterno - ha spiegato il responsabile del restauro, Michele Papi - subiscono tantissimo degrado, ma ora abbiamo ridato nuova vita al monumento, togliendo il pulviscolo atmosferico, le ossidazioni e anche un nido di uccellini sotto la tavolozza". Cecilia del Prete, presidente della Commissione scientifica dell'Accademia, ha annunciato, nell'ambito delle celebrazioni per il quinto centenario della morte del pittore urbinate, un evento espositivo, a fine estate del 2020, dedicato alla prima "Mostra internazionale raffaellesca" che si tenne nel 1897, in occasione dell'inaugurazione dello stesso monumento.
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA