Cinema del Reale nel segno di Letizia Battaglia

Apre il 16 luglio XVI edizione tra proiezioni, mostre e incontri

Redazione ANSA CORIGLIANO D'OTRANTO (LE)

CORIGLIANO D'OTRANTO (LE) - La fotografia come impegno civile ma anche come fusione di istinto e sensibilità; il racconto per immagini della società e delle sue contraddizioni in diversi momenti della storia italiana; e poi lo sguardo sulla bellezza e sulle ferite di Palermo, con il coraggio di svelare l'energia appassionata di donne e bambine rappresentate come possibile strumento di riscatto collettivo. Si apre nel segno di Letizia Battaglia la XVI edizione della Festa di Cinema del Reale, in programma al Castello Volante di Corigliano d'Otranto dal 16 al 20 luglio, che accoglie una grande mostra sulla fotografa palermitana.

Allestita fino al 31 ottobre, l'esposizione presenta al pubblico 50 fotografie in bianco e nero che documentano l'attività di Battaglia, e la sua folgorante carriera iniziata in età adulta e senza una particolare preparazione tecnica, per svelarne il talento innato e la capacità di raccontare la realtà con intelligenza e profondità. In particolare, ampio spazio è dato nella mostra alla produzione fotografica che la pioniera del fotogiornalismo italiano ha dedicato al contesto siciliano e palermitano, non solo relativamente al racconto della mafia, ma anche alla rappresentazione del mondo femminile, con i suoi ritratti di donne e bambine. Anche nell'edizione 2019, la Festa di Cinema del Reale diretta da Paolo Pisanelli prosegue dunque il suo cammino nella contaminazione dei linguaggi: seguendo le atmosfere suggerite dalle parole chiave scelte per quest'anno, "Luci/Paesaggi/Bugie", la manifestazione proporrà tante proiezioni di cinema documentario d'autore, spazi dedicati alle arti audiovisive e performative, e poi mostre, incontri, laboratori.

Oltre alla Festa per Letizia Battaglia (l'artista sarà presente alla manifestazione con il fotografo Roberto Timperi e verrà inoltre proiettato Shooting the Mafia, un appassionante documentario di Kim Longinotto che la vede protagonista), nel festival ci saranno gli omaggi ad Agnès Varda e Luigi di Gianni, il focus su una selezione di titoli italiani, con il sostegno di Istituto Luce e con la collaborazione con Asolo Art Film Festival, e su alcune opere di registi contemporanei cinesi, grazie alla partnership con Golden Tree International Documentary Film Festival (allestita anche una mostra sul paesaggio allestita all'interno della sala Cavallerizza del Castello Volante). Non mancherà l'ormai consolidata sezione "Poetiche/Pratiche", con i seminari tenuti dai grandi protagonisti del cinema documentario ospiti del festival. In questa edizione poi la Festa di Cinema del Reale dopo i 5 giorni si estenderà con una piccola appendice: il 27 luglio nel bosco del Palazzo Baronale di Tiggiano ci sarà infatti la Notte Bianca di Cinema con proiezioni, musica, installazioni e una grande festa conclusiva fino all'alba che vedrà la partecipazione dell'attrice Helen Mirren e del regista Taylor Hackford, entrambi Premi Oscar e residenti nel comune salentino.

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA