Il Maggio Fiorentino chiude con 'Acis et Galatée' di Lulli

Opera '600 francese di maestro fiorentino, prima volta in Italia

Redazione ANSA FIRENZE

FIRENZE - Ultima opera nel programma dell'84/o Festival del Maggio Musicale Fiorentino è l'Acis et Galatée (Aci e Galatea) di Giovanni Battista Lulli (1632-1687), in programma il 4 luglio nella sala Zubin Mehta del teatro.
    L'opera, si evidenzia, non è mai stata rappresentata a Firenze e in Italia. Sul podio, alla guida del coro e dell'orchestra del Maggio ci sarà il direttore Federico Maria Sardelli, che torna al Maggio dopo 'Rinaldo' di Händel del settembre 2020.
    Sul palcoscenico un cast formato da Jean François Lombard nel ruolo di Acis, Elena Harsányi nel ruolo di Galatée, Luigi De Donato come Polyphème e Sebastien Monti come Apollon. Dopo la prima, altre tre le recite previste: il 6 e 11 luglio alle ore 20 e il 9 luglio alle ore 18. "La cosa che mi rende felice - ha commentato Sardelli - è questo ritorno di Lulli in patria. E proprio oggi il Comune di Firenze, il sindaco Dario Nardella, ha diramato un comunicato stampa dove annuncia non solo questo grande ritorno, bensì un progetto persino un po' più ambizioso, che è di riconoscere finalmente il posto che merita, a Gianbattista Lulli cominciando da Firenze con la creazione dell'istituto Gianbattista Lulli a Palazzo Vecchio nella Sala dei Gigli.
    A settembre vedrà la luce e, a novembre, per il 390/o compleanno di Lulli organizzeremo il primo grande evento". Dal punto di vista musicale, ha aggiunto Sardelli, "questa musica ha bisogno di essere eseguita con un codice complicatissimo di abbellimenti, di notine. C'è tutta una tabella di abbellimenti che Lulli ha impresso nella sua tabella musicale come fossero tantissime spezie con cui la sua musica viene condita. Si scrive in una maniera ma si legge in un'altra. È questo il problema della musica francese, ha bisogno di essere decodificata. Tutto questo lavoro lo abbiamo fatto insieme in questi giorni di prova sia con i cantanti che con l'Orchestra del Maggio musicale fiorentino". Sconto del 50%, grazie a Fondazione Cr Firenze per i biglietti dello spettacolo dell'11 luglio. (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie