Ventisei cortometraggi in gara per Orvieto Cinema Fest

Da martedì a sabato 4/a edizione festival,digitale e in presenza

Redazione ANSA ORVIETO (TERNI)

(ANSA) - ORVIETO (TERNI), 20 SET - Torna l'Orvieto Cinema Fest, il primo festival internazionale di cortometraggi Made in Umbria: l'edizione 2021 della rassegna si terrà da martedì a sabato nella duplice veste digitale e in presenza. Dopo la forma ridotta del 2020 dovuta all'emergenza sanitaria, il festival propone quest'anno un'offerta più ampia fatta non solo di proiezioni a teatro, ma anche incontri con professionisti nazionali e internazionali del settore.
    Ventisei i titoli in gara e tre categorie (Best National, Best International, Best Animation) nella competizione rivolta ai cortometraggi, selezionati - spiegano gli organizzatori del festival - per la loro vocazione giovane e lo sguardo aperto sul mondo, capace di scardinare quegli equilibri di genere che hanno dominato il settore dell'audiovisivo per molto tempo.
    Sono invece cinque le premiere italiane che verranno proposte durante il festival (Adel, Kids Say Whatever, Last Meal, Zonder Meer, Atto di Dolore), una world premiere (Nuvole Passeggere dell'italiano Stefano Cipani) e altre proiezioni che giungono a Orvieto avendo già raccolto un ottimo riscontro di critica e pubblico, come L'incanto e Freikörperkultur, già presenti nella selezione di Venezia 78.
    Le proiezioni si svolgeranno al Teatro Mancinelli giovedì e venerdì alle ore 21, mentre sabato alle ore 17 con cerimonia di premiazione a seguire. A tenere le redini della giuria sarà Adriano Valerio, vincitore nel 2014 del David di Donatello e del Nastro d'argento con il corto "37°4S". (ANSA).
   

 RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie