Esoscheletro migliorerà riabilitazione

Lo studio sarà sperimentato al Montecatone Institute

Grazie a un esoscheletro antropomorfo, dispositivo tecnologico utilizzato prevalentemente per permettere alle persone con lesioni midollari il cammino, lo la riabilitazione classica potrebbe ampliarsi. L'obiettivo è quello di migliorare le abilità motorie, garantendo ai pazienti una qualità di vita sempre più elevata. Questa possibilità emerge da uno studio multicentrico, promosso e coordinato dall'Istituto delle Scienze Neurologiche di Bologna, che avrà nel Montecatone Rehabilitation Institute il centro di sperimentazione quantitativa principale. Lo studio comparerà la tecnica riabilitativa classica del cammino da sola o unitamente all'uso di un esoscheletro di nuova generazione, ed i risultati contribuiranno a individuare protocolli riabilitativi ottimizzati per il miglioramento della performance dei pazienti. Al progetto, finanziato dal ministero della Salute nell'ambito del Bando Ricerca Finalizzata 2018, parteciperanno una quarantina di persone e la fase operativa durerà 18 mesi.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie