Cade durante arrampicata, soccorso

Su Appennino reggiano, in ospedale a Parma climber di 28 anni

Ha perso l'appiglio ed è caduto da un'altezza di sette metri mentre arrampicava su una parete dell'Appennino reggiano: un climber di 28 anni, residente a Reggio Emilia, è stato recuperato nel primo pomeriggio dal Soccorso alpino e trasportato all'ospedale di Parma.

Il giovane si stava arrampicando alla Pietra di Bismantova, nel comune di Castelnovo ne Monti (Reggio Emilia), insieme ad alcuni amici, nel settore denominato Torrione Sirotti. Per cause da chiarire, il giovane ha perso l'appiglio cadendo a terra con un volo di circa sette metri. I compagni hanno dato l'allarme al 118, che ha allertato Elipavullo, le squadre territoriali della Stazione Monte Cusna del Saer e la Croce Verde di Castelnovo Monti. Una squadra composta da tecnici e un'infermiera ha raggiunto il ferito, che è sempre rimasto cosciente lamentando forti dolori a una caviglia e alla schiena, stabilizzandolo e attendendo l'arrivo dell'elicottero. Il climber è stato imbarellato e trasportato all'Ospedale Maggiore di Parma.

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Aeroporto di Bologna



      Modifica consenso Cookie